Giovani studenti riminesi alla finale del BeLIeVE, il primo Film Festival di short movies

Il loro corto, "Il ri(s)catto dei social" è stato selezionato tra 21 lavori arrivati da tutta Italia

Con il loro corto sul tema dei social sono arrivati fino alla finale del BeLIeVE, il primo Film Festival di short movies tenutosi a Verona, i quattro studenti riminesi alla loro prima esperienza davanti e dietro la macchina da presa. Una grande soddisfazione per il regista Luigiantonio Perri, che è stato anche lo sceneggiatore, Francesco Pelusi, che si è occupato delle luci e dell'audio, e i due attori Domenico Talerico e Edoardo Bruschi. I giovani riminesi sono stati selezionati tra 21 partecipanti, dai tredici ai diciannove anni, che hanno raccolto la sfida di dire la loro producendo un film della durata massima di 15 minuti. "L'idea era quella di dare l'idea dei social come degli oggetti - ha spiegato il regista Luigiantonio Perri - e come tutti gli oggetti è l'uomo che li deve sfruttare in maniera giusta. Spesso ci tolgono molto tempo che non trona più indietro e, quindi, vanno gestiti bene".

Potrebbe interessarti

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Come allontanare api, vespe e calabroni con rimedi naturali

  • Arredare casa al mare: idee e consigli per l'arredo perfetto

I più letti della settimana

  • Violento temporale notturno, scaricati in mare i liquami fognari scatta lo stop alla balneazione

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Rinuncia alla plastica e aumenta i clienti: una gastronomia riminese batte oltre 20mila scontrini dopo la svolta green

  • Tremendo frontale nell'entroterra, diversi i feriti nel violento impatto

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

  • Schianto in moto alla rotonda alle porte di San Giovanni: grave un 23enne soccorso con l'elimedica

Torna su
RiminiToday è in caricamento