Riccione attende la sua domenica eccezionale col Giro: tutte le informazioni utili su viabilità e gara

La città è pronta, accogliente e vestita a festa e, per consentire la miglior riuscita di questo appuntamento unico e straordinario sono necessarie misure di limitazione al traffico e alla viabilità in generale

Si avvicina il giorno del Giro d’Italia, una domenica eccezionale in cui la città di Riccione sarà protagonista su un palcoscenico internazionale, con oltre 200 Paesi del mondo collegati e più di 800 milioni di spettatori. La città è pronta, accogliente e vestita a festa e, per consentire la miglior riuscita di questo appuntamento unico e straordinario sono necessarie misure di limitazione al traffico e alla viabilità in generale.

La cronometro individuale partirà dalla rampa di Piazzale Roma alle 13.15 per percorrere la pista rosa del lungomare e dirigersi in viale D’Annunzio, fino a viale Angeloni e imboccare la strada che conduce poi alla Repubblica di San Marino. Il pubblico potrà assistere alla Corsa Rosa lungo tutto il percorso, protetto da 5.000 metri di transenne e sorvegliato dai volontari e dal personale delle Forze dell’Ordine. Per consentire di gustare al meglio il passaggio dei corridori saranno installate anche due tribune, una al porto e una a ridosso di viale Angeloni.

Come cambia la viabilità

A partire dalle 13 di sabato e fino alle 19 di domenica sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in difetto su viale D’annunzio, nel tratto compreso fra viale Parini e viale Angeloni; viale Angeloni, nel tratto compreso fra viale D’Annunzio e viale Aosta; viale Aosta, nel tratto compreso fra viale Vercelli e viale Alessandria; viale Alessandria, nel tratto compreso fra viale Aosta e viale Saluzzo; viale Saluzzo, nel tratto compreso fra viale Alessandria e viale Piemonte; e viale Piemonte, nel tratto compreso fra viale Saluzzo e il confine con il Comune di Rimini.

Accessibilità nell'area del percorso

Lungo viale D’Annunzio a partire dal porto fino a viale Angeloni le auto potranno esclusivamente attraversare (non percorrere il viale) fino alle 8 del mattino della gara. La normale viabilità, salvo imprevisti, sarà riaperta dalle 17.30. Il passaggio dei pedoni nell’area coinvolta dal percorso di gara sarà possibile esclusivamente fino alle ore 9.30, poi dalle ore 11.45 alle ore 12.30 e infine, liberamente, dalle ore 16.30 in poi. Tutti i varchi sono presidiati dai volontari e dal personale delle Forze dell’Ordine. S tratta necessariamente di misure rigorose in quanto imprescindibili non solo al buon esito dell’evento sportivo ma anche alla sicurezza di atleti e pubblico.

Autobus

Subiranno modifiche anche le linee degli autobus numero 11 e numero 125. In particolare la linea 11 direzione Rimini-Riccione, devierà in via Cavalieri di Vittorio Veneto per attraversare poi la Statale, la via Emilia, via Castrocaro, via Vittorio Emanuele II, viale Ceccarini , viale delle Magnolie e fermarsi in stazione. La linea 125 Cattolica-Riccione transiterà in viale Torino, viale da Verazzano, viale Santorre di Santorosa per fermarsi poi in stazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Un progetto di rigenerazione urbana per cambiare il volto di San Giovanni

  • Sport

    La Fiorentina è la nuova regina del Memorial Flavio Protti, Napoli battuto in finale

  • Politica

    Valconca, i candidati sindaci del centrosinistra fanno quadrato

  • Cronaca

    La pioggia non ferma gli spettatori: in tanti sotto l'ombrello per il Giro d'Italia

I più letti della settimana

  • Ritrovato il cadavere della donna scomparsa a Novafeltria

  • Crolla la briglia a Ponte Verucchio, la piena dell'acqua procede senza freni: nessun pericolo a valle

  • L'aspettavano in sala operatoria, scomparsa una 76enne: task force lungo il Marecchia

  • Schianto fatale per una donna di Bellaria-Igea Marina nel ravennate

  • Giro d'Italia, per la tappa Riccione-San Marino chiudono le strade di Rimini

  • Spettacolare carambola col suv, il guidatore probabilmente ubriaco

Torna su
RiminiToday è in caricamento