La pioggia non ferma gli spettatori: in tanti sotto l'ombrello per il Giro d'Italia

Un suggestivo percorso che dal cuore della Riviera Romagnola si snoda verso l’Appennino, fino al Monte Titano nel centro storico della Repubblica di San Marino

Un suggestivo percorso che dal cuore della Riviera Romagnola si snoda verso l’Appennino, fino al Monte Titano nel centro storico della Repubblica di San Marino. Una nuova, suggestiva tappa che ha riportato il Giro d’Italia in Emilia-Romagna, regione protagonista di questa 22esima edizione della Corsa Rosa, dopo il successo della Grande Partenza con la Bologna-San Luca e prima della Ravenna-Modena e della Carpi-Novi Ligure (il 22 e il 21 maggio).

Domenica mattina, sotto alla pioggia che però non ha fermato gli spettatori accorsi numerosi per assistere alla gara, è avvenuto lo start dalla rampa di piazzale Roma, per una cronometro individuale di 34,7 chilometri, di cui i primi 22 in leggerissima ascesa fino alla salita finale di 12 km. Interamente in rosa il primo tratto della gara, parallelo al Lungomare con due tribune che permettono di godere al meglio lo spettacolo in zona porto e viale Angeloni. L’arrivo è in piazzale Lo Stradone, a San Marino. Il mare e l’entroterra collinare; le tante opportunità di svago e divertimento della Riviera, ma anche la storia, l’arte, la cultura, le tradizioni enogastronomiche della Romagna più autentica: la Riccione-San Marino – che è anche Sangiovese Wine Stage del Giro 2019  – non è solo un appuntamento sportivo atteso da tifosi e appassionati, ma anche una nuova, importante occasione per raccontare e promuovere il territorio e le sue eccellenze.

Salvini contestato al Giro d'Italia: è "mistero" sullo striscione scomparso

"Un evento spettacolare e di livello internazionale che ha catapultato Riccione nella stagione dei grandi eventi del 2019 - commenta Renata Tosi, Sindaco di Riccione - Riccione ha proposto un contenuto straordinario di divertimento e tanta adrenalina. Dal primo mattino la città ha cominciato a riempirsi fino a raggiungere l’apice all’avvio della gara in piazzale Roma immergendosi da subito in un clima di festa con un pubblico incredibile. Un colpo d’occhio unico che ha richiamato persone di tutte le età: ragazzi, famiglie con bambini, giovani coppie, appassionati e sportivi di hanno seguito il count down dei singoli ciclisti e la loro volata lungo tutto il percorso. Il Giro d’Italia è un sogno capace di attirare l’interesse del grande pubblico e di emanare una fortissima carica ed energia. Ringrazio tutti i protagonisti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento. Un grazie particolare alle forze dell’ordine e a tutti i numerosi volontari che hanno reso possibile il successo del passaggio del Giro. Con la loro presenza e il loro impegno hanno garantito la riuscita della imponente macchina organizzativa messa in moto con rigore e puntualità. Riccione ha dimostrato di essere unita con competenza e riconoscimento dei giusti sforzi tesi a raggiungere l’ottimo risultato odierno”.

"Una festa di sport, una festa di tutti: questa è stata la cronometro individuale Riccione-San Marino Sangiovese Wine Stage - aggiunge Stefano Caldari, assessore sport e turismo - La prova contro il tempo più lunga della Corsa Rosa si è svolta in un clima di grandissima partecipazione dove una città a festa si è vestita per ospitare il tanto atteso evento. E non è finita qui perché le squadre non se ne andranno subito dopo la gara di domenica ma rimarranno anche lunedì per il giorno di riposo. Abbiamo acceso i riflettori nazionali e internazionali sulla nostra bella Riccione. Durante la diretta Rai della gara le immagini di Riccione sono state trasmesse in ben 198 paesi del mondo. Il nostro è stato un investimento lungimirante. Un investimento non solo per Riccione, osservata da milioni di persone che seguono il ciclismo, ma per tutto il territorio provinciale. E una città gremita, con i suoi operatori economici sensibili e pronti ad accogliere questo appuntamento unico per Riccione, ha regalato una immagine che parla da sola. Riccione città ospitale, pronta ad afferrare nuove sfide dove una sana energia e la voglia di far stare bene i suoi ospiti e cittadini, sono tra i primi obiettivi dell’amministrazione".

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

  • A Miramare gli hotel dell'orrore: strutture in pessime condizioni igienico sanitarie

Torna su
RiminiToday è in caricamento