Grand Hotel "Nuova Questura", ancora sbandati tra le mura abbandonate

Blitz della polizia di Stato nella mattinata di sabato alla ricerca di chi bivacca all'interno della struttura

Ancora controlli da parte della polizia di Stato, con il supporto dei cani antidroga, tra le stanze fatiscenti della struttura che avrebbe dovuto ospitare la nuova Questura di Rimini. Nella prima mattinata di sabato gli agenti hanno ispezionato gli ambienti dove, soprattutto con l'arrivo della brutta stagione, gli sbandati cercano rifugio. In particolare, in quelli che sarebbero dovuti essere gli appartamenti realizzati per i funzionari della polizia di Stato, le divise hanno pizzicato due nordafricani. Tra giacigli di fortuna, cartoni di vino ed escrementi sono stati trovati gli stranieri e portati in Questura per essere identificati.

Coordinati dal dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, il cice questore aggiunto Cristian Magliaris,i il personale delle Volanti, con l’ausilio degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, dei cinofili della Polizia di Stato e delle pattuglie della Polizia Municipale, oltre a identificare decine di stranieri, ha rintracciato, in uno stabile di via Ugo Bassi, due cittadini nordafricani, irregolari nel territorio nazionale, denunciati per invasione di terreni o edifici e messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per i successivi adempimenti di espulsione.

All’interno di un residence di Marebello è stato poi sanzionato amministrativamente un giovane di origini albanesi, trovato in possesso di una modesta quantità di cocaina detenuta per uso personale non sfuggita al fiuto dei cani poliziotto. Sono stati inoltre controllati numerosi esercizi pubblici (sale giochi,  sale scommesse e video lottery) all’interno dei quali sono stati identificati gli avventori, nei confronti di due dei quali sono in corso approfondimenti per verificare  le ragioni della loro presenza sul territorio.

Nel corso dei servizi sono state controllate oltre 100 persone e 54 veicoli. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato e riguarderanno tutti gli stabili abbandonati, i parchi e le zone verdi della città e tutte quelle zone ove sono più evidenti segnali di degrado e disagio.
 

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

  • A Miramare gli hotel dell'orrore: strutture in pessime condizioni igienico sanitarie

Torna su
RiminiToday è in caricamento