I guerrieri della Warrior Dash a Riccione con sfide impossibili tra spiaggia lungomare

In 690 per affrontare un percorso di 7 chilometri tra spiaggia e lungomare e 12 ostacoli, tra cui un muro di sabbia di circa 2,5 metri, lunghe funi su cui arrampicarsi, un passaggio nel fango e altre prove. Vincitore maschile Francesco Sciacca, vincitrice femminile Luana Pizzarelli

Sono stati 690, dei quali 623 arrivati al traguardo, i guerrieri della Warrior Dash che si sono sfidati a Riccione affrontando un percorso di 7 chilometri tra spiaggia e lungomare e 12 ostacoli, tra cui un muro di sabbia di circa 2,5 metri, lunghe funi su cui arrampicarsi, un passaggio nel fango e altre prove per raggiungere e superare i loro limiti. In questa domenica di pioggia e freddo si sono gettati a capofitto nel fango, hanno avanzato strisciando e sfiorando i reticolati per poi arrampicarsi su muri di sabbia e saltare gli ostacoli approntati in riva al mare.

Quella della Perla Verde è stata la seconda tappa nazionale dopo quella primaverile all’idroscalo di Milano, un appuntamento che, negli Stati Uniti, è un vero e proprio evento. A Riccione la categoria maschile è stata vinta da Francesco Sciacca mentre, quella femminile, da Luana Pizzarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento