I volontari di Civivo al picnic all'insegna della partecipazione

E’ stato un fine settimana all’insegna della partecipazione e del volontariato civico quello appena concluso e che ha visto tre importanti momenti di incontro e di festa sparsi per l’intero territorio. Sabato il Gruppo Civivo Miramare, il primo in ordine di tempo ad essersi costituito, ha riproposto il pic nic nel parco, un momento conviviale all’insegna dei prodotti della tradizione che ha visto la partecipazione non solo dei volontari del Civivo, ma anche di tanti residenti della zona, che hanno portato una coperta e si sono distesi sull’erba del parco Spina Verde, tra chiacchiere e cibo.

Un bel momento di aggregazione, così come quello proposto dal Gruppo Civivo di Gaiofana, che sempre sabato ha inaugurato la “Bottega delle arti” nella sede dell’ex scuola elementare. Nel corso del pomeriggio sono stati presentati i progetti e i laboratori del nuovo centro di aggregazione sociale, che prevede una biblioteca, un laboratorio di informatica, un laboratorio sulle energie rinnovabili e la bottega del teatro. “La bottega delle arti può diventare un importante centro di attività per una zona come quella di Gaiofana, che negli ultimi anni ha subito una grande trasformazione – commenta l’assessore ai rapporti col territorio Nadia Rossi - Come amministrazione siamo intervenuti cercando di dare una risposta alle esigenze fondamentali del quartiere, a partire dalla nuova scuola elementare e dalla riqualificazione dell’illuminazione. Ora grazie alla volontà e alla passione dei volontari riempiamo un contenitore rimasto vuoto con attività, contenuti e persone: in questo senso è significativa l’esperienza che il Gruppo Civivo ha condotto con il professore Canevaro e il Piano strategico di Rimini sulla solidarietà e la prossimità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venerdì invece è stato inaugurato il 34esimo gruppo Civivo formato da nove genitori dei bambini frequentanti la Scuola Primaria Padulli. I volontari si propongono di riorganizzare la biblioteca scolastica, di curare la piccola manutenzione dell'immobile ed essere di supporto alle insegnanti per la preparazione dei materiali didattici, l'organizzazione degli eventi ed attività ludiche e per le necessità dell'aula informatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Riccione non si ferma e pensa alla nuova stagione turistica

Torna su
RiminiToday è in caricamento