Il caldo favorisce l'ozono, superato il limite in tutte le centraline

Il report di Arpae per il mese di luglio sottolinea che non è mai stata raggiunta la soglia di allarme

Durante il mese di Luglio, le condizione climatiche hanno favorito la formazione di Ozono “O3” la cui concentrazione ha raggiunto, in diverse giornate del mese, livelli superiori al valore obiettivo di 120 μg/m3(calcolato come media mobile sulle 8 ore) in tutte le stazioni della Rete in cui viene monitorato. In due stazioni della Rete (Marecchia e Verucchio) è stata superata anche la soglia di informazione di 180 µg/m3 (calcolata su base oraria) mentre non è mai stata raggiunta la soglia di allarme pari a 240 µg/m3 (calcolata su base oraria).  Per quanto riguarda gli altri inquinanti, come è normale aspettarsi in questo periodo dell’anno, le concentrazioni sono state abbastanza contenute e non si sono registrate criticità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

Torna su
RiminiToday è in caricamento