Il caldo favorisce l'ozono, superato il limite in tutte le centraline

Il report di Arpae per il mese di luglio sottolinea che non è mai stata raggiunta la soglia di allarme

Durante il mese di Luglio, le condizione climatiche hanno favorito la formazione di Ozono “O3” la cui concentrazione ha raggiunto, in diverse giornate del mese, livelli superiori al valore obiettivo di 120 μg/m3(calcolato come media mobile sulle 8 ore) in tutte le stazioni della Rete in cui viene monitorato. In due stazioni della Rete (Marecchia e Verucchio) è stata superata anche la soglia di informazione di 180 µg/m3 (calcolata su base oraria) mentre non è mai stata raggiunta la soglia di allarme pari a 240 µg/m3 (calcolata su base oraria).  Per quanto riguarda gli altri inquinanti, come è normale aspettarsi in questo periodo dell’anno, le concentrazioni sono state abbastanza contenute e non si sono registrate criticità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento