Il Comune di Rimini affida il monitoraggio sugli effetti delle nuove opere marittime

L’attività, che si svolgerà nell’arco di tre annualità, è stata affidata alla società Surveying Sistems srl per un importo complessivo di 32.164,08 euro

Dopo la conclusione dei lavori per la realizzazione di un nuovo braccio di scogliera a San Giuliano mare e la prosecuzione dell’intervento a difesa della costa e balneazione tra la fossa Sortie e il deviatore Marecchia, la Direzione Lavori pubblici del Comune di Rimini ha provveduto ad affidare il monitoraggio degli effetti delle opere marittime sull’ambiente. Ora con questo affidamento, in sintonia col piano generale delle opere, l’Amministrazione comunale ha predisposto un’attività di monitoraggio sia sul rilievo plano altimetrico della spiaggia emersa, che con prelievo di campioni di sedimento e analisi granulometrica circostanziate nel disciplinare tecnico. L’attività, che si svolgerà nell’arco di tre annualità, è stata affidata alla società Surveying Sistems srl per un importo complessivo di 32.164,08 euro.

“L'andamento e il monitoraggio dei marosi e gli effetti che essi hanno sulla balneazione e sull'erosione – ha detto l’assessore al Governo del Territorio Roberto Biagini - sono la "bussola" che serve all'amministrazione comunale per orientare gli interventi da realizzare in particolare nella zona nord del segmento marittimo. Proprio alla luce della prima mareggiata che si è verificata la scorsa domenica, mareggiata che come abbiamo visto purtroppo ha cagionato danni in zone costiere limitrofe, si è potuto, di contro, appurare la bontà dell' intervento effettuato nelle 8 scogliere di Viserba che ha permesso una migliore circolazione dell'acqua e non ha compromesso nulla in termini di "seri" fenomeni erosivi. Come è noto nel mese di Marzo prossimo si completerà l' intervento con l' allargamento dei varchi (sbocchi) e se necessario con un ulteriore abbassamento della parte interna delle scogliere.”

Come si ricorderà mentre quello concluso nell’agosto scorso con la realizzazione di una nuova scogliera radicata in prosecuzione della diga lato Bellaria del porto turistico è il secondo stralcio del più generale intervento per la messa in sicurezza dell’imboccatura ed il miglioramento della navigazione in prossimità del porto canale di Rimini, l’intervento a difesa della costa e balneazione, ancora in corso, ha come obiettivo il miglioramento ambientale del tratto di costa tra la fossa Sortie e il deviatore Marecchia intervenendo sulle prime 8 scogliere emerse per aumentare la profondità dei fondali e diminuire il deposito dei materiali limosi attraverso il miglioramento della circolazione idrodinamica nell’area protetta dalle scogliere foranee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento