Il patrimonio culturale di Cesare Padovani tornerà nel Veneto

L’eclettico intellettuale che ha animato la vita culturale di Rimini per mezzo secolo era originario della provincia di Verona

È stato definito “l’ultimo dei sapienti”. Cesare Padovani, l’intellettuale eclettico che ha animato la vita culturale di Rimini per mezzo secolo con interventi che, per interesse e profondità, sono andati ben oltre i confini locali per inserirsi a pieno titolo nel panorama filosofico e antropologico italiano, era nato a Nogara, in provincia di Verona e lì aveva lasciato evidentemente il cuore, se come ultima volontà ha chiesto che il suo patrimonio librario, gli appunti, le lettere di Pasolini, che lo hanno accompagnato per quasi un ventennio, e quanto costituiva per lui “tutta la sua vita culturale” potesse trovar sede a Palazzo Maggi, l’edificio rinascimentale che ospita la Biblioteca Comunale “Elisa Masini”. Così il Comune di Nogara ha accolto l’offerta della consorte, Maria Giovanna Milani Padovani, individuando la sala più adatta ad accogliere il prezioso patrimonio ed ha dato inizio ad una ricerca finalizzata a concretizzarne il trasferimento, la catalogazione e la sistemazione in loco sulla base degli spazi, delle condizioni di sicurezza e della possibilità di utilizzo attivo, che sappia giustamente valorizzarlo.

Nel giugno 2018 (a ottant'anni dalla nascita) il Comune di Nogara dedicherà, dunque, a Cesare Padovani una sala di Palazzo Maggi (attuale sede della Biblioteca Comunale) con l'intenzione di costituire un "Centro Studi" a disposizione di studenti e ricercatori interessati alle discipline che sono state per lui oggetto di ricerca. L'annuncio delle iniziative culturali che il Comune di Nogara intende avviare, per onorare la memoria del suo illustre cittadino (insignito nel 2013 della cittadinanza onoraria), sarà dato a Nogara il 6 giugno 2018, in occasione della presentazione dell'ultimo libro di Padovani ("Nuvole architettoniche" edizione curata da Paola Sobrero e Giuseppe Pazzaglia, per la casa editrice Pazzini di Rimini - marzo 2018), dedicato all'opera di Ilario Fioravanti, messo alle stampe con il contributo del Comune di Savignano sul Rubicone, grazie alla solerte opera di M. Giovanna Milani, con il sostegno di due tra i più vicini collaboratori di Padovani, Ennio Grassi e Vittorio D'Augusta, che ne hanno curato le prefazioni. L'evento sarà introdotto da Alessandro Cherubini (amico nogarese di Padovani) e presentato dagli Assessori del Comune di Nogara Isabella Soragna e Marco Poltronieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento