In casa oltre 33mila euro falsi, autotrasportatore arrestato dai carabinieri

Il denaro era tutto in banconote da 100 euro con gli stessi numeri seriali, l'uomo non ha voluto dire la provenienza della somma

Colpo grosso dei carabinieri della Stazione di Saludecio che, nella giornata di sabato, hanno arrestato un cattolichino 35enne residente a San Giovanni in Marignano e vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, con un'ingente quantità di denaro falso. Il ragazzo era già nel mirino degli inquirenti dell'Arma che, il 18 gennaio, hanno deciso di effettuare una perquisizione della sua abitazione scoprendo 32.600 euro in banconote da 100 risultate false. Il denaro, infatti, presentava gli stessi numeri di serie e un approfondito controllo ha permesso di accertare che era stato abilmente falsificato. Il tutto era custodito in diverse buste, su ognuna delle quali era scritto l'ammontare del contenuto, per un totale di 33mila euro. Con ogni probabilità, secondo gli inquirenti dell'Arma, almeno 400 euro sarebbero finiti in circolazione e il 35enne è stato quindi arrestato per detenzione e svendita di denaro falso. Dopo aver trascorso il fine settimana nel carcere dei "Casetti", nella giornata di lunedì si terrà la convalida dell'arresto mentre sono in corso ulteriori accertamenti per scoprire la provenienza del denaro e che fine hanno fatto i 400 euro mancanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Lavoratori edili in stop forzato, imprese in prima linea per affrontare l'emergenza

  • Mascherine gratuite, ecco la mappa della distribuzione

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • Nuovi contagi: quello di oggi è il dato più basso da un mese

Torna su
RiminiToday è in caricamento