Incendia la propria auto e scappa ma finisce nella rete dei carabinieri

E' andata male a un 40enne della Valmarecchia sorpreso sul fatto, gli inquirenti al lavoro per scoprire il movente

E' andata male a un 40enne della Valmarecchia, già noto alle forze dell'ordine, sorpreso dai carabinieri di Novafeltria subito dopo aver appiccato un incendio alla propria auto. L'allarme è scattato nella tarda serata di lunedì quando, al centralino dell'Arma, è arrivata una segnalazione da Maiolo che perlava di un veicolo in fiamme in località Boscara. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri che, mentre si avvicinava al rogo, ha notato il 40enne. L'uomo, alla vista delle divise, ha cercato di scantonare ma è stato fermato e identificato mentre è stato chiesto l'intervento dei vigili del fuoco per evitare che l'incendio si propagasse ulteriormente. L'uomo, messo alle strette, non ha potuto far altro che ammettere di essere stato lui a incendiare la Lancia Y10 di sua proprietà andata poi completamente distrutta. Le ammissioni gli sono costate una denuncia a piede libero e, al momento, gli inquirenti dell'Arma sono al lavoro per cercare di capire il movente del rogo.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Addio sigarette: 9 trucchi per smettere di fumare

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Fiamme nell'ex discoteca abbandonata, all'interno trovati bivacchi di fortuna

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Volano coltellate in due discoteche, una ragazza in prognosi riservata

  • Invece di svuotare i bidoni spargono i rifiuti nel cortile di un condominio

Torna su
RiminiToday è in caricamento