Il ciclista non ce l'ha fatta, morto in ospedale dopo una settimana di agonia

Ricoverato al "Bufalini" in seguito all'incidente, il cuore dell'anziano ha smesso di battere nonostante tutte le cure

E' deceduto al "Bufalini" di Cesena, dove era ricoverato dallo scorso 30 agosto, il ciclista riminese 80enne rimasto coinvolto in un incidente nella rotatoria sotto al cavalcavia tra la Ss16 e la Marecchiese. Il cuore di Terzo Manuzzi ha cessato di battere a causa delle gravi lesioni riportate nell'impatto con una Opel Astra che, secondo una prima ricostruzione della polizia Stradale di Rimini, si era immessa nella rotatoria pare senza dare la precedenza. Il veicolo aveva urtato l'80enne facendolo rovinare sull'asfalto dove aveva battuto violentemente la testa. Soccorso dal personale del 118, viste le sue condizioni era stato chiesto l'intervento anche dell'eliambulanza che aveva portato il ferito nel nosocomio cesenate dove, in un primo momento, i medici erano stati ottimisti. Col passare delle ore, tuttavia, il paziente si era aggravato e alla fine per l'anziano non c'è stato nulla da fare. Nei confronti dell'automobilista che ha provocato l'incidente, un 50enne riminese, è stato aperto un fascicolo in Procure per omicidio stradale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento