Tremendo schianto all'alba, tre feriti ricoverati in gravi condizioni

L'incidente è avvenuto sulla via Emilia all'altezza del cavalcavia di San Martino in Riparotta

E' di tre feriti, tutti in gravi condizioni, il bilancio dell'incidente che si è verificato all'alba di sabato sulla via Emilia. Il sinistro è avvenuto intorno alle 5.15 quando, per cause ancora in corso di accertamento, uno scooterone con due ragazzi in sella si è scontrato con un ciclista. Dalle prime ricostruzioni, gli scooteristi stavano percorrendo la via Emilia su un Yamaha X-Max in direzione di Santarcangelo quando, arrivati all'altezza del cavalcavia di San Martino in Riparotta, si sono trovati improvvisamente davanti una bicicletta sulla quale stava pedalando un ragazzo di colore sempre in direzione nord. L'impatto è stato violentissimo con la bici che si è spezzata in due e il ciclista che è stato scagliato sull'asfalto, così come gli scooteristi, mentre l'X-Max ha scarrocciato per diverse decine di metri. E' scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto il personale del 118 con tre ambulanze e due auto medicalizzate e, i sanitari, hanno provveduto a stabilizzare i feriti. Ad avere la peggio sono stati il ciclista e uno degli scooteristi, trasportati d'urgenza al "Bufalini" di Cesena col codice di massima gravità mentre, il terzo ferito, è stato portato all'Infermi di Rimini in codice rosso. Sulla via Emilia, per ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro, è intervenuta una pattuglia della polizia Stradale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento