Tremendo frontale nell'entroterra, diversi i feriti nel violento impatto

L'incidente nella prima mattinata di martedì ha coinvolto due vetture, il più grave trasportato in eliambulanza al "Bufalini" di Cesena

E' di due feriti, il più grave trasportato d'urgenza al "Bufalini" di Cesena, il bilancio del tremendo scontro frontale che si è verificato nella prima mattinata di martedì. L'incidente è avvenuto verso le 8.15 su via Parco del Marano, all'altezza di Vecciano, quando per cause ancora in corso di accertamento una Fiat Punto e una Opel Corsa si sono scontrate frontalmente con quest'ultima che è andata carambolare ai lati della carreggiata. E' scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto due ambulanze e l'auto medicalizzata per tre automobilisti rimasti coinvolti oltre ai vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza i mezzi. I primi soccorritori del 118, resisi conto della gravità della situazione, hanno chiesto l'intervento anche dell'eliambulanza da Ravenna.

Il più grave dei feriti, un 34enne a bordo di una Fiat Punto, una volta stabilizzato è stato trasferito d'urgenza e col codice di massima gravità nel nosocomio cesenate mentre il secondo, un ragazzo di 21 anni, passeggero sull'altro mezzo (una Opel) è stato condotto all'Infermi di Rimini. Alla guida della Opel c'era una ragazza che ha riportato la rottura del femore. Sono in corso gli accertamenti delle forze dell'ordine per ricostruire la dinamica del sinistro. Per permettere i soccorsi, la polizia Municipale ha provveduto a chiudere la strada in direzione della Repubblica di San Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima lo schianto con il guard-rail, poi la tragica carambola: un morto sull'Adriatica

  • Salvini infiamma Santarcangelo, ma non riesce a raggiungere la piazza

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Le scuole superiori che preparano meglio all'Università o al lavoro: la classifica della Provincia

  • Il ristorante compie 50 anni: "Mia mamma lo aprì per dare lavoro a me e mio fratello"

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

Torna su
RiminiToday è in caricamento