Turista russa uccisa a Rimini, il pirata della strada era ubriaco e drogato

Guidava sotto l'effetto di alcol e di stupefacenti il giovane pirata della strada che la mattina del 14 giugno scorso travolse ed uccise in viale Regina Margherita Tatiana Tikhonova scaraventandola nel giardino di un albergo

Guidava sotto l’effetto di alcol e di stupefacenti il giovane pirata della strada che la mattina del 14 giugno scorso travolse ed uccise in viale Regina Margherita Tatiana Tikhonova scaraventandola nel giardino di un albergo e ferì gravemente Natalia Maksimova, trasciandola per alcuni metri prima di darsi alla fuga verso casa dove di lì a poco gli agenti della PolStrada lo avrebbero rintracciato mentre era andato tranquillamente a dormire.

E' finalmente arrivato giunto il risultato delle analisi alcolemiche e tossicologiche effettuate sul giovane pirata della strada. Il ragazzo, gia’ tratto in arresto dalla PolStrada di Rimini per il reato di omicidio colposo, fuga ed omissione di soccorso e che si trova tutt’ora presso la casa circondariale di rimini, dovrà rispondere del reato di guida sotto l’effetto di stupefacenti e delle violazioni amministrative relative a guida sotto l’effetto dell’alcol in conducente neopatentato ed alla velocita’ pericolosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Il Comune pronto a demolire balconi trasformati in verande e sale da pranzo coperte

  • Non pedala sulla pista ciclabile, ciclista multato dai carabinieri

  • Truffatore seriale arrestato a Rimini, su di lui un mandato di cattura europeo

Torna su
RiminiToday è in caricamento