Turista russa uccisa a Rimini, il pirata della strada era ubriaco e drogato

Guidava sotto l'effetto di alcol e di stupefacenti il giovane pirata della strada che la mattina del 14 giugno scorso travolse ed uccise in viale Regina Margherita Tatiana Tikhonova scaraventandola nel giardino di un albergo

Guidava sotto l’effetto di alcol e di stupefacenti il giovane pirata della strada che la mattina del 14 giugno scorso travolse ed uccise in viale Regina Margherita Tatiana Tikhonova scaraventandola nel giardino di un albergo e ferì gravemente Natalia Maksimova, trasciandola per alcuni metri prima di darsi alla fuga verso casa dove di lì a poco gli agenti della PolStrada lo avrebbero rintracciato mentre era andato tranquillamente a dormire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' finalmente arrivato giunto il risultato delle analisi alcolemiche e tossicologiche effettuate sul giovane pirata della strada. Il ragazzo, gia’ tratto in arresto dalla PolStrada di Rimini per il reato di omicidio colposo, fuga ed omissione di soccorso e che si trova tutt’ora presso la casa circondariale di rimini, dovrà rispondere del reato di guida sotto l’effetto di stupefacenti e delle violazioni amministrative relative a guida sotto l’effetto dell’alcol in conducente neopatentato ed alla velocita’ pericolosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

Torna su
RiminiToday è in caricamento