Famiglia distrutta in A14, l'autore del tamponamento era sotto l'effetto di cocaina

A renderlo noto Giordano Biserni, presidente dell'Associazione sostenitori e amici della polizia Stradale

Avrebbe una spiegazione il dramma di Natale quando, in A14, un'intera famiglia è stata distrutta per un drammatico incidente nel quale hanno perso la vita una giovane madre di 27 anni e il figlio di appena 9 mesi. Il conducente della Opel che, quella mattina, tamponò la Fiat Punto sulla quale viaggiava la famigliola sarebbe risultato positivo al narcotest per la cocaina. A renderlo noto è stato Giordano Biserni, presidente dell'Associazione Sostenitori e Amici della polizia Stradale. I rilievi, effettuati dalla polizia Autostradale, avevano accertato che la Opel, guidata da un 40enne di Fano, aveva tamponato violentemente l'altra utilitaria che, in seguito a un malfunzionamento, si era spostata sulla corsia di emergenza a pochi metri dalla corsia di decelerazione che immette nel casello di Rimini sud. Nell'impatto, i supporti della bombola dell'impianto a gas montata sulla Punto avevano ceduto e, il pesante cilindro, era entrato dentro l'abitacolo investendo la 27enne, il bimbo di 9 mesi e il secondo figlio di 2 anni, ferendolo gravemente insieme al padre 32enne che guidava.

"Questo incidente - sottolinea Giordano Biserni - certifica ancora una volta come sulla strada il rischio di conducenti che guidano sotto l’effetto di stupefacenti sia elevatissimo, mentre il numero dei controlli e soprattutto la loro efficacia sono assolutamente inadeguati. Per il 40enne, inoltre, qualora venisse accertata la sua penale responsabilità, in assenza della legge sull'omicidio stradale (che ancora come promotori di vecchia data attendiamo e speriamo arrivi a giorni) se la caverà con la condanna a qualche simbolico anno di prigione che non sarà probabilmente mai scontato e fra qualche anno tornerà a guidare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento