Infortuni sul lavoro, 8279 casi denunciati nel 2010

A Rimini c'è stato un incremento del 4,6%. Pesa l'ingresso di sette nuovi comuni dell'Alta valmarecchia in arrivo dalla provincia di Pesaro-Urbino.

C’è una flessione negli infortuni sul lavoro in Emilia Romagna. E’ quanto emerge da una statistica effettuata dall’Inail. Scorrendo le singole province, Ravenna, con 10.298 infortuni denunciati, ha registrato una flessione del 2,9%, mentre i dati risultano in crescita nelle province di Forli-Cesena (10.077) dello 0,1% e Rimini (8.279) del 4,6%, su cui pesa l'ingresso di sette nuovi comuni dell'Alta valmarecchia in arrivo dalla provincia di Pesaro-Urbino.

Quanto agli infortuni mortali, 9 sono stati registrati nella provincia di Forlì-Cesena, 8 in quella di Ravenna, e 5 in quella di Rimini. A livello regionale, guardando alle singole nazionalità, i più colpiti risultano essere i lavoratori marocchini (4.385), seguiti dai romeni (2.617), dagli albanesi (2.386) e dai tunisini (1.463). Il settore che ha riportato il maggior numero di infortuni è quello delle Costruzioni, con 8.720 casi denunciati (seppur in calo dell'11,9% sull'anno precedente).

Segue quello dei Trasporti (7.715 casi), delle Attività immobiliari e servizi alle imprese (6.461 casi) e dell'Industria dei metalli (4.944 casi). Quanto ai casi mortali – diminuiti a 87 dai 92 del 2009 - 31, in particolare, sono da attribuire ad incidenti avvenuti su strada in occasione di lavoro mentre quelli in itinere, ossia sul tragitto casa-lavoro e lavoro-casa, sono stati 29.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Metromare, i primi due giorni corse gratis per tutti

  • L'acqua alta invade spiagge, il porto e l'area del Ponte di Tiberio

  • Picchiata dal marito costretta a un escamotage per chiedere aiuto ai carabinieri

  • Guida senza patente e fornisce le generalità della gemella sperando di farla franca

Torna su
RiminiToday è in caricamento