"John Travolta c'è ma non sale sul palco". La polizia per fermare la folla inferocita

John Travolta a Rimini, ci doveva essere o non è mai stato neanche invitato? Di sicuro per ora c'è che non si è presentato sul palco venerdì sera e tante sono state le proteste degli spettatori che è dovuta intervenire la polizia.

John Travolta a Rimini, ci doveva essere o non è mai stato neanche invitato? Di sicuro per ora c’è che non si è presentato sul palco venerdì sera e tante sono state le proteste degli spettatori che è dovuta intervenire la polizia. Questo ha detto l’organizzazione, facendo capolino sul palco dell’attesa comparsa: “John Travolta? E' a Rimini ma non se l'è sentita di partecipare allo spettacolo perché indisposto''. L'agenzia Alabama eventi di Chieti si è giustificata così davanti alle centinaia di spettatori che venerdì sera sono arrivati anche da diverse parti d'Italia a Rimini.

Il desiderio di tutti era di assistere all'annunciata performance del divo americano a due passi dal castello malatestiano di Rimini. Lo spettacolo, dal titolo 'Wanted', avrebbe avuto come finalità quella di raccogliere fondi per le popolazioni terremotate. Ma di Travolta non si è vista nemmeno l'ombra e così gli spettatori hanno iniziato a inveire contro l'organizzatrice, costretta a chiedere l'intervento della polizia. Nel pubblico, molti hanno riferito alla polizia di aver acquistato i biglietti anche on-line e di aver pagato prezzi diversi, da 10 a 34 euro. Fino a sabato mattina non risultano formalizzate denunce da parte degli spettatori. Riporta la notizia l’Ansa, che precisa che sul volantino dell'evento c'era segnalato il patrocinio del Comune che tuttavia ha smentito di averlo mai concesso) e della Fondazione Cassa di risparmio di Rimini (che ha solo concesso l'uso del castello). Il Comune per la questione del patrocinio non esclude azioni legali, sempre secondo l’Ansa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento