L'abusivismo commerciale viaggia in treno, blitz alla stazione di Cattolica

Carabinieri e polizia Municipale hanno atteso che i vu cumprà scendessero dai treni con i loro carichi di merce da vendere in spiaggia

Nuova strategia per le forze dell'ordine che, per combattere l'abusivismo commerciale sulle spiagge riminesi, hanno iniziato a monitorare l'arrivo dei vu cumprà che si spostano sui treni. Nella mattinata del 2 luglio, infatti, un blitz di carabinieri e polizia Municipale ha sorpreso gli abusivi in arrivo alla stazione di Cattolica. Appena scesi dai convogli, infatti, sono stati fermati dalle forze dell'ordine che li hanno identificati e, in un caso, è scattato il sequestro della merce. Alla vista delle divise lungo i binari, molti dei venditori hanno preferito continuare il loro viaggio alla volta della stazione successiva. Il bilancio ha visto 15 cittadini extracomunitari venire fermati e, per 6 di questi, è scattato il verbale per commercio abusivo con relativo sequestro di merce mentre, per un senegalese, è arrivata la denuncia a piede libero. In particolare, a finire sotto sigilli 1000 foulard e circa 300 oggetti di bigiotteria. Per tutti, invece, è arrivato l'ordine di espulsione dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Oggi Simoncelli avrebbe compiuto 33 anni: buon compleanno Sic

  • In casa oltre 33mila euro falsi, autotrasportatore arrestato dai carabinieri

  • Alberta Ferretti sfila con la nuova collezione a Rimini e sarà uno show in omaggio a Fellini

Torna su
RiminiToday è in caricamento