L'amministrazione comunale di Rimini rinnova il sostegno al Centro Educativo Italo Svizzero

"Questo semplicemente perché il Ceis costituisce uno dei primi esempi di sussidiarietà che la nostra Costituzione riconosce ed esalta nell’articolo 118 - viene spiegato in una nota -. Dove l’iniziativa, la volontà del privato- privato animato da valori positivi- affianca e sostiene l’azione del pubblico"

L'amministrazione comunale di Rimini rinnova il sostegno al Centro Educativo Italo Svizzero "e la sua esperienza educativa e didattica per evidente interesse pubblico". "Questo semplicemente perché il Ceis costituisce uno dei primi esempi di sussidiarietà che la nostra Costituzione riconosce ed esalta nell’articolo 118 - viene spiegato in una nota -. Dove l’iniziativa, la volontà del privato- privato animato da valori positivi- affianca e sostiene l’azione del pubblico".

"In questo senso la strada da percorrere, e che l’amministrazione comunale percorrerà, nel medio periodo è una: valorizzare il Ceis e valorizzare l’area archeologica su cui dal 1946 insiste legittimamente - viene aggiunto -. E’ esclusivo interesse dell’intera comunità riminese portare avanti questo percorso congiunto. Lo è per dare continuità alla consistente opera di valorizzazione del patrimonio storico in atto che proprio pochi giorni fa, ultimo esempio, ci ha permesso di inaugurare una nuova, grande testimonianza archeologica nell’area sottostante il teatro Galli. Lo è per permettere al CEIS di proseguire e potenziare la sua attività didattica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Su quest’ultimo aspetto viene ribadito come la prossima rigenerazione della vicina area stazione, che passa innanzitutto da un accordo tra RFI e Comune di Rimini ormai pronto per la sottoscrizione, preveda nel suo ambito anche un grande spazio ad uso scolastico - conclude la nota -. Sul recupero dell’anfiteatro romano abbiamo già dato alla Soprintendenza la disponibilità a ragionare di un adeguato progetto di valorizzazione. Un progetto sul quale dovrà essere lo Stato a fare la sua parte, senza tentennamenti e indugi, visto che per legge la proprietà è ascrivibile al Demanio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

  • Vacanza tragica, 17enne muore annegata durante un bagno all'alba

  • Coronavirus, 7 nuovi casi nel riminese: quattro rientrati dall'estero

Torna su
RiminiToday è in caricamento