La notte agitata per un 46enne finisce in ospedale

Notte agitata per un leccese di 46 anni. Per fermare il pugliese, particolarmente agitato, si è reso necessario l'intervento di due pattuglie della Polizia

Notte agitata per un leccese di 46 anni. Per fermare il pugliese, particolarmente agitato, si è reso necessario l’intervento di due pattuglie della Polizia. L’uomo, ubriaco fradicio, si è presentato in via Curiel, dove abita la compagna, suonando ripetutamente il citofono e battendo violentemente contro la finestra. Alla richiesta di mostrare i documenti, si è ulteriormente agitato. Portato al comando per gli accertamenti del caso, si è ferito in una caduta.

Nonostante la ferita, ha continuato ad inveire ed aggredire i poliziotti. Uno ha riportato lesioni guaribili in sette giorni. Il pugliese è stato portato all’ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio. L’uomo è stato denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e sanzionato per ubriachezza.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Minorenni in coma etilico, la Questura chiude il locale dai cocktail facili

    • Cronaca

      Vandali allo sgambatoio del parco, distrutti tavolini e bidoni

    • Sport

      Simoncelli sempre nei nostri cuori: un Motomemorial SicDay 2017 da record

    • Cronaca

      Controlli straordinari dell'Arma: 18 denunce tra alcol, droga e furti

    I più letti della settimana

    • Mare mosso e vento, tragico naufragio al porto di Rimini: morti e dispersi

    • Tragedia in mare, naufragio nel porto di Rimini: ci sono delle vittime

    • Naufragio di Rimini, ritrovati i corpi senza vita dei tre dispersi in mare

    • Il "Di Più" ha sfidato il mare in tempesta, quattro i morti nel naufragio

    • La bravata notturna costa cara, due ragazzi soccorsi dalla Municipale

    • Strade di sangue, pedone muore investito da un'auto

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento