La polizia di Stato setaccia residence e strutture ricettive

Individuata una cittadina albanese che dopo l'espulsione aveva fatto ritorno illegalmente in Italia

Gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna e Reggio Emilia hanno effettuato una serie di controlli mirati nei residence e nelle strutture ricettive di Rimini. In particolare, in un hotel di via Faenza sono stati rintracciati due cittadini albanesi, una donna 35enne e un uomo 38enne, risultati irregolari sul territorio italiano. Nel dettaglio, la prima risultava essere già espulsa a seguito di decreto emesso dal Prefetto di Rimini e coattivamente allontanata attraverso la frontiera di Fiumicino. Nonostante questo, però, aveva fatto ritorno illegalmente in Italia. Ad essere rintracciato anche un 66enne colpito da un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte D'appello di Bologna, per una pena residua di sei mesi di reclusione oltre al recupero della pena pecuniaria di 600 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza: "Calano i furti negli appartamenti"

  • Cronaca

    Armato di taglierino rapina banca nel cuore del centro storico

  • Cronaca

    Rapina al supermercato, nella fuga il malvivente getta il bottino

  • Cronaca

    Scacco al lavoro nero, 22 imprenditori pizzicati con 98 dipendenti irregolari

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

  • Precipita dal quarto piano, 35enne si salva dalla caduta di oltre 12 metri

Torna su
RiminiToday è in caricamento