La tradizione dell'8 marzo: i venditori abusivi di mimose agli incroci

Sono stati quasi un centinaio i mazzi Municipale ha posto sotto sequestro nel corso del servizio appositamente predisposto

Sono stati quasi un centinaio i mazzi di mimose e di rose che la Polizia municipale ha posto sotto sequestro nel corso del servizio appositamente predisposto a contrasto della vendita di fiori abusivi che, specie in giornate come quella di oggi in cui nella giornata dell’otto marzo si festeggia la giornata internazionale della donna, si manifesta soprattutto agli incroci o lungo le strade di maggior percorrenza come la consolare San Marino. Oltre alla sanzione amministrativa nei confronti del trasgressore – quantificata dalla normativa in 5.164 euro – gli agenti della Municipale hanno provveduto al sequestro dei numerosi mazzi di mimose che erano pronti per la vendita, nonché al rinvenimento di numerosi mazzetti abbandonati alla vista delle divise.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento