La tradizione di Sant'Antonio rivive a San Giovanni in Marignano con la benedizione degli animali

Una giornata all’insegna del folclore e della voglia di incontro insieme ai propri amici a quattro zampe

La scorsa domenica 19 gennaio si è svolta una vera e propria festa di Piazza in occasione della Benedizione degli Animali, Festa di Sant’Antonio. L’Aps Pro Loco di San Giovanni che da anni si impegna a valorizzare e promuovere questo ed altri momenti tradizionali, ha organizzato una giornata all’insegna del folclore e della voglia di incontro: ritrovo in Piazza, Passeggiata a quattro zampe con gli amici di Abbaio Camp e le Giacche Verdi, alla presenza anche del gruppo di cavalli della Scuderia del Mare, seguita dal racconto del Gruppo Ottonarrante e dalla benedizione dei mezzi agricoli in via Fosso del Pallone. A seguire, dopo la Santa Messa, pranzo nel salone parrocchiale di Pianventena con oltre 90 persone, a cura degli Scout.

Afferma Barbara Mariani, Presidente Pro Loco: “Per la nostra Associazione mantenere viva una antica tradizione contadina che si dimostra ancora tanto sentita è motivo di orgoglio e soddisfazione. La grande partecipazione ci convince sempre più a continuare nell'opera di salvaguardia e riscoperta delle antiche tradizioni che caratterizzano e permeano la cultura popolare del nostro territorio. Desideriamo ringraziare il Comune di San Giovanni in Marignano che ci supporta per tutte le nostre iniziative, la parrocchia, gli educatori cinofili di Abbaio Camp Scuola Formazione Cinofila per aver accompagnato i nostri amici a quattro zampe per tutto il centro storico, la Scuderia del Mare con i loro meravigliosi cavalli, tutte le associazioni marignanesi che hanno partecipato alla manifestazione ed infine il Salone Parrocchiale di Pianventena per l'ospitalità. Ringraziamenti speciali vanno anche alla Compagnia L'Ottonarrante Cantastorie per Passione e ai quasi 90 amici della Pro Loco che hanno partecipato al consueto pranzo di Sant’Antonio, a cura degli cout.”

Il Sindaco Daniele Morelli sottolinea come “il nostro modo di operare, coinvolgere e far partecipare il cittadino “alla cosa” pubblica, elemento fondante dell’Amministrazione Morelli, è capace di dare nuova linfa a iniziative come questa dove al centro sono la marignanesità ed il valore della comunità, elementi che rendono il nostro paese dinamico ed attivo, ma con un occhio sempre verso al sociale. Grazie a realtà come Pro Loco che sono sempre al nostro fianco ed anzi incoraggiano e propongono eventi e momenti di incontro e valorizzazione delle nostre tradizioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento