Ladri negli uffici comunali, nessun segno di effrazione per entrare

Al vaglio dei carabinieri le modalità utilizzate dai malviventi per penetrare nelle stanze di via Rosaspina

Sono al lavoro dalla mattinata di venerdì gli inquirenti dei carabinieri per venire a capo di quanto accaduto, nella notte tra giovedì e evenerdì, negli uffici del Comune di Rimini di via Rosaspina le cui stanze ospitano il settore dell'Ufficio Tecnico. A dare l'allarme, quando hanno preso servizio, sono stati gli stessi dipendenti che si sono accorti che qualcuno era entrato nelle loro stanze mettendo tutto a soqquadro. Sul posto è intervenuta una pattuglia dell'Arma ma, i carabinieri, non avrebbero trovato tracce di effrazione e, lo stesso sistema d'allarme, non sarebbe entrato in azione. Ad essere state prese di mira gli uffici del primo e quarto piano dove, questa mattina, gli impiegati stanno facendo un inventario per capire se qualcosa è stato sottratto ma, secondo le prime indiscrezioni, all'appello non mancerebbe nulla di valore. Discorso diverso, invece, per quanto riguarda le pratiche custodite negli armadi che dovranno essere verificate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento