Beccati a rubare rame alla centrale Enel, due italiani arrestati in flagranza

Entrati nella struttura di via San Martino in Venti tagliando la recinzione con delle cesoie, hanno fatto scattare gli allarmi facendo accorrere le Volanti della polizia. In manette un riminese 34enne e un milanese 42enne

Armati di tenaglie e cesoie, erano già riusciti ad entrare nella zona della centrale Enel di via San Martino in Venti e a impossessarsi di 110 chili di rame ma, la loro irruzione, ha fatto scattare gli impianti di allarme facendo accorrere le Volanti della polizia verso le 22.30 di mercoledì. Ad essere stati arrestati in flagranza sono un riminese 34enne e un milanese 42enne sorpresi dagli agenti mentre toglievano il prezioso metallo dalle guaine di plastica e lo arrotolavano per facilitarne il trasporto. I due malviventi sono arrivati a piedi nella centrale, il riminese abita poco distante, e dopo essere stati ammanettati è scattata la perquisizione nella casa del 34enne. In suo possesso sono stati trovati arnesi professionali per lo scasso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Lei è allergica all'oro", la falsa dottoressa ripulisce l'anziana dei suoi preziosi

  • Incidenti stradali

    Carambola nella notte, giovane centauro in serie condizioni al "Bufalini"

  • Cronaca

    Sequestrati e rapinati con una pistola in faccia, terrore al distributore di benzina

  • Cronaca

    Fiamme nella camera da letto, inagibile l'intero appartamento

I più letti della settimana

  • I titolari di un'azienda agricola di Coriano i killer del lupo appeso alla pensilina

  • Tre Porsche sulla Consolare innescano una carambola: feriti e strada chiusa

  • Tampona un'auto e si schianta contro un veicolo, scooterista in condizioni disperate

  • Scappato da San Patrignano, le Iene lo ritrovano nella zona di spaccio di Rimini

  • Lupo ucciso ed impiccato alla pensilina, svolta nelle indagini: due denunciati

  • Clochard ritrovato senza vita su una panchina del parco giochi

Torna su
RiminiToday è in caricamento