Lo studio: nella territorio riminese calano gli incidenti con i mezzi pesanti

Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati resi noti da Istat

Gli autocarri pesanti (incluse le motrici) coinvolti in un incidente stradale in Emilia Romagna nel 2018 sono stati 2.537, con un calo del 5,6% rispetto al 2014. Gli autobus coinvolti in un incidente stradale, sempre nel 2018, sono stati 217. Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati resi noti da Istat. Dall’elaborazione è possibile stilare la graduatoria dei dati a livello provinciale. In Emilia Romagna nel comparto degli autobus vi è una sola provincia che presenta dati in aumento: si tratta di Bologna (+38,1%). In tutte le altre province (ad eccezione di Ferrara, che non presenta variazioni) è stata registrata una diminuzione: si val -7,7% di Piacenza al -32,4% di Modena fino al -60% di Forlì-Cesena. Nel comparto degli autocarri le province che hanno fatto registrare una diminuzione sono Reggio Emilia (-19,7%), Rimini (-16,4%), Piacenza (-7,7%), Parma (-7,3%) e Modena (-6,1%). Le restanti province presentano dati in aumento: Forlì-Cesena +7,9%, Ferrara +3,4%, Bologna +1,2%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A livello nazionale gli autobus coinvolti in un incidente stradale nel nostro Paese nel 2018 sono stati 2.397, con un calo del 4,5% rispetto al 2014. Gli autocarri pesanti (incluse le motrici) coinvolti in un incidente stradale, sempre nel 2018, sono stati 21.029, con una diminuzione dell’1,5% rispetto al 2014. "I dati mostrano un miglioramento - sottolinea Enrico Moncada, Business Unit Truck Replacement and Original Equipment Manager Continental Italia - ma è indispensabile continuare sulla strada intrapresa. C’è ancora molto lavoro da fare e gli incidenti si devono ulteriormente ridurre. Per questo Continental investe e sviluppa tecnologie di supporto alla guida che hanno sempre più un ruolo chiave nell’evitare incidenti. Vogliamo investire anche nella formazione e nella sensibilizzazione degli autisti e delle flotte che devono curare in particolare gli aspetti legati alla manutenzione dei mezzi. Per parlare del nostro business, il monitoraggio degli pneumatici è un aspetto essenziale per la sicurezza di marcia e anche per l’efficienza e la riduzione dei costi e delle emissioni inquinanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento