Forte acquazzone nel riminese, il maltempo impone lo stop ai tuffi

Stop ai tuffi nel riminese a causa del forte acquazzone che, nella notte, ha colpito la città. Pur non provocando danni, la pioggia ha fatto scattare l'apertura degli scarichi fognari a mare con il conseguente divieto di balneazione di 18 ore

Stop ai tuffi nel riminese a causa del forte acquazzone che, nella notte, ha colpito la città. Pur non provocando danni, la pioggia ha fatto scattare l'apertura degli scarichi fognari a mare con il conseguente divieto di balneazione di 18 ore. I tratti di spiaggia interessati sono a Torre Pedrera, in corrispondenza delle fosse di scarico di Cavallaccio e Brancona; a Viserba davanti a La Turchia e La Sortie; a Rivabella, davanti alla fossa Turchetta; davanti alla foce del Marecchia.

A Rimini, invece, ad essere interessato è il tratto di Marina Centro, alla foce dell'Ausa. A Bellariva e Marebello per le due fosse della Colonnella e a Miramare per la fossa Rodella e Roncasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento