Mano incastrata nell'impastatrice, operaia liberata dai vigili del fuoco

Infortuinio sul lavoro in un'azienda artigianale per la produzione delle piade, intervenuta anche la Medicina del lavoro

Foto archivio

Momenti di paura per un'operaia, dipendente di un'azienda artigianale di produzione piade di Bellaria, rimasta incastrata con la mano in una impastatrice. La donna, una 41enne, per cause ancora al vaglio del personale della Medicina del lavoro, verso le 12.20 ha infilato l'arto nel macchinario rimanendo incastrata. E' scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto una squadra dei vigili del fuoco con il personale del 115 che, dopo aver smontato il macchinario, ha provveduto a liberare l'operaia e affidarla alle cure dei sanitari del 118 intervenuti con un'ambulanza. La ferita, che non ha riportato gravi lesioni, è poi stata trasportata nel nosocomio riminese per gli accertamenti di rito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

Torna su
RiminiToday è in caricamento