Marito violento rientra in Italia e viene arrestato all'aeroporto

Sull'uomo pendeva un divieto di avvicinamento alla moglie che lo aveva denunciato per atti persecutori

E' stato arrestato alla frontiera aeroportuale del "Fellini" di Rimini un cittadino albanese 28enne appena atterrato da un volo proveniente da Tirana. Sull'uomo pendeva un divieto di avvicinamento alla moglie, una 26enne, che lo aveva denunciato per atti persecutori. Nonostante il provvedimento emesso dalla Questura, lo straniero solo pochi giorni prima avrebbe obbligato la donna e il figlio 15enne a seguirli sempre in aeroporto violando così le prescrizioni. Rientrato dall'Albania, al momento di passare la frontiera è stato intercettato dalla Polaria che gli ha notificato l'aggravamento della misura cautelare facendo così scattare le manette ai polsi del 28enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

  • Taglia la legna con la motosega e si ferisce: trasportato al Bufalini con l'eliambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento