Michele Marziani presenta la raccolta di racconti "Un ombrello per le anguille"

In collaborazione con Università Aperta “Giulietta Masina e Federico Fellini” di Rimini, lo scrittore Michele Marziani presenta “Un ombrello per le anguille” giovedì nella Biblioteca Baldini a Santarcangelo, ore 21

 In collaborazione con Università Aperta “Giulietta Masina e Federico Fellini” di Rimini, lo scrittore Michele Marziani presenta “Un ombrello per le anguille” giovedì nella Biblioteca Baldini a Santarcangelo, ore 21. “Un ombrello per le anguille” (Guido Tommasi editore) è una raccolta di “Racconti scritti sull’acqua”, come recita il sottotitolo. Al centro delle narrazioni, infatti, vi sono quasi sempre i momenti passati sul fiume dall’autore.

Le ore trascorse lungo le rive dei corsi d’acqua, in attesa dell’abboccamento di un pesce, diventano occasione di riflessione e – talvolta – di conoscenza di persone, più o meno strane, che altrove non si sarebbero mai incontrate. In questi racconti, a volte autobiografici a volte frutto di invenzione, Marziani ricorda una natura “selvaggia” che oggi non c’è più, dato che la maggior parte dei pescatori va nei laghetti a pagamento dove la pesca è qualcosa di artificiale e lontanissimo dagli ambienti naturali di fiumi e torrenti che sono tratteggiati in “Un ombrello per le anguille”.

«La pesca è stata ed è ancora la mia vita interiore. Non parlo spesso nella vita con Dio né con la mia anima, né con le persone care che ho perso per strada. Lo faccio pescando – dice Marziani –. Il mistero di quanto si nasconde sott'acqua è in grado di farmi riaffiorare i dubbi su quanto si nasconde nell'eternità. L'ingiustizia di un atto barbaro, primitivo (l'uccisione delle catture) libera un dibattito interiore, mai risolto, ma infinitamente vitale. La pesca per me, a volte, è quasi una religione. È quello che non sono mai riuscito a far capire a mia madre, a mio padre, agli amici, alle donne che ho amato. Spero di riuscirci con i miei figli. Perché? Beh, perché io ho avuto un ottimo padre, ma oggi so che avrei voluto un padre pescatore. Qualcuno che mi segnasse le vie da percorrere, mi dicesse come fare il nodo per legare l'amo senza farmelo studiare sui libri con i disegni sempre poco chiari, qualcuno che si alzasse con me all'alba sapendo che cosa stavo provando». L’incontro con Michele Marziani, condotto da Paolo Vachino, è a ingresso libero. Info: 0541 356299.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento