Minaccia l'ex moglie davanti alla scuola del figlio, arrestato dai carabinieri

L'uomo, nonostante fosse agli arresti domiciliari, aveva reso un inferno la vita della donna con una lunga serie di minacce

Nel pomeriggio di lunedì i carabinieri della Compagnia di Riccione hanno arrestato, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e minacce, un 48enne di origini pugliesi residente nella Perla Verde. L'uomo, in particolare, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare per una vecchia storia di oltraggio a pubblico ufficiale continuava a molestare l'ex moglie dalla quale era separato da anni. A inasprire la situazione il fatto che non riusciva a vedere con continuità il proprio figlio e, lo scorso 28 ottobre, si era piazzato davanti alla scuola del bambino facendo una scenata alla ex. Le continue telefonate e le minacce, inoltre, avevano procurato nella donna un profondo stato d'ansia e paura tanto che, alla fine, era stata costretta a rivolgersi ai carabinieri. Dalla relazione dell'Arma, il pubblico ministero ha chiesto e ottenuto un aggravamento della misura cautelare alla quale il 48enne era già sottoposto e, visto il rischio di reiterazione del reato, ne è stato disposto l'arresto e il trasferimento nel carcere riminese dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

Torna su
RiminiToday è in caricamento