Lavori sul lungomare e al sottopasso: chiusura al traffico e modifiche alla viabilità

A Misano al via a due cantieri nella zona mare per rendere più sicura la circolazione

Al via lunedì a due cantieri a Misano nella zona mare. Il primo intervento riguarda la conclusione dei lavori al sottopasso di via Liguria – via Garibaldi. Dopo aver adeguato e messo in sicurezza il percorso ciclopedonale mare-monte, raccordandolo con la pista ciclabile che collega Misano Brasile con il polo scolastico e sportivo, gli addetti del Comune concluderanno l’opera con l’intervento sulla pavimentazione stradale. Sarà infatti asfaltato tutto il tratto che va dall'incrocio con via Garibaldi e via Matteotti fino alla rotatoria via Romagna. Ciò comporterà per due giorni la chiusura al transito veicolare. Da mercoledì il sottopasso sarà nuovamente fruibile in entrambe le direzioni, illuminato da lampade a led che lo renderanno più sicuro.

misano - sottopasso ligura-garibaldi-2

Il secondo intervento riguarda il lungomare Litoranea Nord. Lunedì mattina si aprirà il cantiere per intervenire con lavori di manutenzione degli arredi urbani e per sistemare alcuni dossi in porfido. I lavori comporteranno la chiusura per una settimana del lungomare Litoranea Nord fra via Alberello e la rotatoria di via del Mare, col traffico dirottato in via Alberello. I fondi per questo intervento rientrano fra quelli, 150 mila euro, ricavati da una ottimizzazione del bilancio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Vasco Rossi torna a maggio in Riviera per le prove del suo nuovo tour

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Picchiata e costretta a un rapporto sessuale nel parcheggio della discoteca, il bruto arrestato

  • I sindacati incrociano le braccia, indette 24 ore di sciopero nel trasporto pubblico

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

Torna su
RiminiToday è in caricamento