Misano, nuove segnaletiche sulle piste ciclabili. E sul lungomare anche i ciclo-counter

La nuova segnaletica è stata posizionata sul lungomare, da Portoverde a Misano Brasile e nel breve troverà spazio anche nelle frazioni di Misano

Saranno inaugurate sabato prossimo le nuove segnaletiche delle piste ciclabili e i due ciclo-counter istallati sul lungomare di Misano. Nell’ambito del progetto europeo Mobilitas (Interreg Med) il Comune di Misano ha progettato un nuovo sistema di monitoraggio e comunicazione della rete dei percorsi ciclopedonali esistenti. L’obiettivo è duplice: da un lato si intendono segnalare in modo nuovo, suggestivo ed efficace i percorsi, dall’altro si vuole anche conoscere esattamente quanti sono coloro che li utilizzano, siano essi residenti, escursionisti o turisti.

Per questo motivo è stata studiata ed ora sarà messa in funzione, una nuova segnaletica, che indicherà il percorso mare, urbano, natura, scuola, caratterizzato da differenti colori e simboli, posizionati su pali in legno e supporti in ferro di grande visibilità. La nuova segnaletica è stata posizionata sul lungomare, da Portoverde a Misano Brasile e nel breve troverà spazio  anche nelle frazioni di Misano: da Misano Monte a Belvedere, da Villaggio Argentina a Santa Monica e Scacciano.

Giovedì mattina il sindaco Stefano Giannini accompagnato da alcuni partner di Mobilitas, Giuliano Nemarnik del Centro di sviluppo regionale di Koper (Slovenia) lead partner del Progetto e Olga Irranca Galati dello Iuav di Venezia, ha voluto mettere alla prova direttamente e in prima persona il nuovo tracciato. Ai nuovi percorsi sono abbinati i totem contabici, dotati di display luminosi, nei due punti di accesso al percorso ciclabile del lungomare. I contabici segnaleranno il transito dei ciclisti, fornendo quindi informazioni sul numero dei ciclisti, sul conteggio parziale e totale dei passaggi e quindi sul reale uso dei percorsi. Il progetto complessivo è stato realizzato in collaborazione con Anthea Rimini.

Si tratta di una novità significativa che segna l’avvio di un monitoraggio reale: non solo si guarderà ai km di pista esistenti o da realizzare, ma anche il controllo dei risultati. In provincia di Rimini, saranno i primi contabici in funzione ma anche a livello regionale e nazionale attualmente sono pochi i comuni dotati di queste attrezzature. A Portoverde e a Misano Brasile il punto in cui verranno montati i due totem contabici, sarà completato dai nuovi pali, dalla presenza della postazione del bike sharing e da una colonnina di ricarica delle auto elettriche e delle bici elettriche.

Insomma, una vera stazione multimodale per la mobilità sostenibile, in piena sintonia con le scelte e le strategie del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, appena adottato. Giannini non nasconde la sua soddisfazione per aver ulteriormente implementato il percorso legato alla mobilità sostenibile all’interno del territorio di Misano. “E’ un progetto ambizioso quello che sta per essere realizzato, che dà un significato preciso agli investimenti che sono stati fatti negli ultimi anni per nuove piste e per curare l’arredo urbano. Misano diventa un polo di riferimento nel panorama delle città ciclabili, onorando la bandiera gialla della Fiab, (ricevuta da poco) e offrendo un sistema ciclabile virtuoso ma anche sicuro verso i giovani che usano la bici insieme ai residenti e ai turisti italiani e stranieri”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento