Misano, viene fermato in auto e si scaglia contro i Carabinieri

Fermato in auto si scaglia contro i Carabinieri. E' successo nella notte tra martedì e mercoledì, quando da poco era passata la mezzanotte, a Misano Adriatico

Fermato in auto si scaglia contro i Carabinieri. E' successo nella notte tra martedì e mercoledì, quando da poco era passata la mezzanotte, a Misano Adriatico. I militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato B.A., 46enne campano, celibe, pregiudicato, perché, dopo essere stato fermato durante un normale posto di controllo a bordo della propria Audi A4, ha reagito in maniera violenta alla contestazione mossagli dai militari per non avere esposto la regolare copertura assicurativa sul proprio veicolo.

Infatti, mentre i Carabinieri  stavano procedendo alla compilazione della prevista modulistica per il sequestro amministrativo dell’autovettura, B.A. ha iniziato ad assumere un comportamento violento, spintonando e oltraggiando i militari con i quali ha ingaggiato anche una breve collutazione al fine di evitare il recupero coatto della propria autovettura. Uno dei militari, successivamente visitato dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Riccione, è stato dopo poco dimesso e giudicato guaribile in pochi giorni.

L’arrestato, trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia di Riccione è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento