Bimbo rischia di soffocare, vigile gli salva la vita

Il pronto intervento di un agente della Polizia Municipale del Comune di Misano ha salvato dal soffocamento un bimbo di circa 3 anni durante i festeggiamenti della Notte Rosa

Il pronto intervento di un agente della Polizia Municipale del Comune di Misano ha salvato dal soffocamento un bimbo di circa 3 anni durante i festeggiamenti della Notte Rosa. Massimo Carrino, agente stagionale in forza a Misano, attorno a mezzanotte e mezza si trovava di pattuglia assieme ad un collega in via Repubblica, nei pressi del palcoscenico di piazzale Roma sul lungomare misanese, quando è stato richiamato dalle urla disperate di alcune persone.

I due agenti a piedi hanno raggiunto il drappello di persone preoccupate per un bimbo di circa 3 anni in affanno respiratorio perché aveva ingoiato un corpo estraneo che stava provocandogli il soffocamento.

Carrino prontamente si è adoperato per mettere in salvo il bambino, mentre il collega provvedeva a creare spazio tra la folla e a chiamare il 118. Dopo alcuni tentativi il piccolo ha cominciato a tossire e a piangere, riprendendo a respirare normalmente. L’intervento dei sanitari non è stato neppure necessario e l’agente ha restituito il bimbo nella braccia della madre.
 

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • L'appello di una famiglia : "Aiutateci a ritrovare Greta"

I più letti della settimana

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Frontale sulla Tolemaide, due motociclisti finiscono nel fosso

  • Santarcangelo, Amazon ufficializza l'apertura del nuovo deposito: in arrivo 120 posti di lavoro

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento