Molo di Levante, i lavori entrano nel vivo: allestito il cantiere a Cattolica

Scattata l’interdizione dell’area e di parte della scogliera per consentire tutte le operazioni a terra propedeutiche alle lavorazioni in mare

Dopo la firma del verbale di consegna dei lavori, entrano nel vivo i lavori per il prolungamento del molo di levante. Stamani si è svolto l’allestimento del cantiere con l’interdizione del molo di levante e di parte della scogliera al fine di consentire tutte le operazioni a terra propedeutiche alle lavorazioni in mare. Nei prossimi giorni si passerà all'installazione delle boe radabili ed allo smontaggio del fanale rosso da eseguirsi con il motopontone di appoggio, il quale lavorerà con condizioni meteomarine favorevoli. Già prevista specifica ordinanza di polizia marittima anche l'installazione di segnaletica temporanea all'interno dello specchio d’acqua oggetto dei lavori. Intanto, nei giorni scorsi era stata depositata la verifica relativa alla bonifica bellica del sito e si era conclusa la fase di rilievo e monitoraggio dei sedimenti in mare eseguita da Adria Rilievi. Quest’ultima ha trasmesso ad Arpae tutta la documentazione necessaria per monitorare i cambiamenti generati dalla realizzazione del Molo di Levante.

Come da cronoprogramma, terminata queste fase preparatoria, sono previsti cinque mesi di lavori serrati fino a completamento del nuovo pennello del Porto. L'opera è necessaria allo scopo di eliminare e contenere entro limiti accettabili l’agitazione ondosa residua nel porto canale e nelle due darsene, nonché di migliorare le condizioni di accessibilità al porto da parte delle imbarcazioni da pesca e da diporto, in presenza di mareggiate. Nello specifico si tratta di realizzare un allungamento di circa 30 metri, inclinato di 135° rispetto all’asse del molo esistente e di circa 40° rispetto al nord. La Ecotec, così come presentato in offerta, utilizzerà un calcestruzzo ad alta resistenza e massi della Dalmazia permettendo così la continuità cromatica con le opere già esistenti.

“Si tratta di un passo in avanti – aveva commentato il Sindaco Mariano Gennari - per la messa in sicurezza indispensabile per gli operatori che con il porto ci lavorano e vivono quotidianamente. Sin dal momento del mio insediamento il completamento dell'imboccatura del Porto di Cattolica è stata una priorità. Ho stimolato le autorità competenti, sia localmente che in Regione e tutti in ogni momento hanno condiviso l'inderogabilità dei lavori. Siamo soddisfatti di essere arrivati a questa fase e quindi ormai prossimi a vedere realizzata quest'opera”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tremendo frontale, neonato in condizioni disperate

  • Cronaca

    Ristorante boicottato per razzismo: "Chiudo, non ne posso più, terrò aperto solo l'hotel"

  • Politica

    Tecnopolo e Aquarena, la Lega chiede le dimissioni di Gnassi

  • Cronaca

    I giovani Alfieri della Repubblica ricevuti in Comune: "Siamo orgogliosi di voi, grazie per il vostro altruismo"

I più letti della settimana

  • Rispuntano sul web foto e film hard della Sarti, si scatena il revenge porn

  • Si schianta contro il guardrail e precipita in una scarpata: muore un centauro

  • Tremendo frontale, neonato in condizioni disperate

  • Accampati tutta la notte fuori dal negozio per accaparrarsi i capi di Stone Island

  • Ubriachi di gas: "Riscaldamento spento, ma arriva la bolletta da 300 euro, Sgr annulla la fattura"

  • Spaccio di cocaina al Coconuts, chiesta la condanna dei fratelli Paesani

Torna su
RiminiToday è in caricamento