Nuovo comune di Montecolombo e Montescudo: alla guida un commissario fino alle elezioni

Il commissario, durante la sua gestione, oltre alle tipiche competenze di amministratore comunale, avrà come compito principale quello di dare avvio alla piena unificazione degli uffici, delle procedure e degli atti fondamentali per il funzionamento dell’ente

Il Prefetto di Rimini ha nominato il viceprefetto vicario Clemente Di Nuzzo come commissario per la provvisoria gestione del Comune di Montescudo – Monte Colombo, che sarà istituito dal primo gennaio 2016 per effetto della fusione dei due preesistenti Comuni, stabilita con legge regionale conseguente l’esito referendario favorevole alla fusione, espresso dall’elettorato dei due Comuni interessati. Da venerdì, quindi, cessano di esistere i Comuni di Montescudo e di Monte Colombo e conseguentemente cessano dalle funzioni tutti gli organi elettivi di Montescudo (sindaco, consiglio e giunta comunale) e il commissario straordinario di Monte Colombo (che ha assunto la guida del Comune di seguito alle dimissioni del sindaco per le note vicende giudiziarie). Il nuovo Comune sarà quindi gestito fino alle prossime elezioni dal commissario Di Nuzzo, che eserciterà le funzioni di sindaco, consiglio e giunta comunale.

Il commissario, durante la sua gestione, oltre alle tipiche competenze di amministratore comunale, avrà come compito principale quello di dare avvio alla piena unificazione degli uffici, delle procedure e degli atti fondamentali per il funzionamento dell’ente. Obiettivi per il cui conseguimento si avvarrà di un comitato consultivo composto da coloro che svolgevano le funzioni di sindaco nei due Comuni estinti. La consultazione di tale comitato è obbligatoria per quanto riguarda lo schema di bilancio e in relazione ad eventuali varianti da apportare agli strumenti urbanistici, ma il Commissario può avvalersene anche per altre materie.

Di Nuzzo, 52 anni, nato a Napoli, svolge dal dicembre 2012 le funzioni di vicario della Prefettura di Rimini, sede presso la quale  ha prestato servizio dal 1996, avendo rivestito gli incarichi di Capo di Gabinetto, dirigente dell’Ufficio Elettorale Provinciale, dirigente dell’Area “Ordine e sicurezza pubblica”, Dirigente dell’Area “Applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo, affari legali, contenzioso e rappresentanza in giudizio”, Dirigente dell’Area “Protezione civile, difesa civile e coordinamento del soccorso pubblico”.

Dopo la promozione al ruolo di viceprefetto, ha prestato servizio tra il 2009 e il 2012 alla Prefettura di Pesaro – Urbino e poi a quella di Bergamo sempre in qualità di Capo di Gabinetto. In queste ultime sedi ha altresì disimpegnato, rispettivamente, le funzioni di Dirigente reggente dell’area “Raccordo con gli Enti locali e consultazioni elettorali” e dell’Area “Ordine e sicurezza pubblica”. Nel corso della carriera ha già svolto funzioni commissariali, tra cui recentemente quella di commissario straordinario nel Comune di Santarcangelo di Romagna.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento