Morciano, approvato bilancio di previsione 2019: solidarietà, cultura e lavori pubblici gli obiettivi

Conferma degli incentivi a favore delle fasce più deboli, introduzione di fasce ISEE per i servizi a domanda individuale, contenimento delle spese fisse della macchina comunale

Conferma degli incentivi a favore delle fasce più deboli, introduzione di fasce ISEE per i servizi a domanda individuale, contenimento delle spese fisse della macchina comunale. Sono questi alcuni dei punti salienti contenuti nel bilancio di previsione per l’anno 2019, approvato nella giornata del 6 dicembre dal Consiglio comunale di Morciano di Romagna. La seduta si è aperta con l’insediamento del consigliere comunale Pierluigi Autunno (Morciano Futura) in sostituzione della dimissionaria Michela Morganti. Tariffe a domanda individuale. La novità principale, rispetto agli anni scorsi, riguarda l’introduzione di quattro fasce ISEE per refezione scolastica e centri estivi e di tre fasce ISEE per l’asilo nido. L’obiettivo è quello di ridurre i costi offrendo un aiuto concreto alle famiglie maggiormente in difficoltà dal punto di vista economico, consentendo loro di accedere ai servizi educativi e scolastici fondamentali. L’iniziativa, condivisa con CGIL-CISL e UIL, consentirà una maggiore equità contributiva da parte delle famiglie sull’intero versante dei servizi offerti dal comune. Invariate le tariffe per l’edizione 2019 di San Gregorio con alcune riduzioni a favore degli hobbisti e dei commercianti in sede fissa.

Contenimento dei costi della macchina comunale. Anche nel 2019 la Giunta del sindaco Giorgio Ciotti intende portare avanti l’opera di efficientamento della macchina comunale e di contenimento dei costi fissi dell’ente con lo scopo di dirottare risparmi e maggiore risorse verso i servizi per la cittadinanza. A tal proposito è stata ridotta del 10% l’applicazione alla parte corrente del bilancio dei proventi da oneri di urbanizzazioni: questi risparmi  potranno quindi essere impiegati per attività a favore di manutenzione del territorio e verde pubblico. Limitata anche la spesa per il personale, non essendo state previste nuove assunzioni. Pressione fiscale. Uno degli obiettivi primari dell’amministrazione è quello di non aggravare ulteriormente il carico fiscale sui cittadini morcianesi recuperando solo in alcuni casi il tasso programmato d’inflazione così come previsto dalle norme vigenti. L’addizionale IRPEF non subirà incrementi, mentre è stata riconfermata la soglia di esenzione a 13mila euro. Lavori pubblici. Il Comune, a fronte delle ristrettezze di bilancio e dei tagli ai trasferimenti, intende dare priorità a progetti ed opere che potranno essere co – finanziate grazie a finanziamenti pubblici. Manutenzione delle strade, riqualificazione di piazze e aree urbane, impianti sportivi e verde pubblico sono le tipologie di intervento in cima all’agenda dell’amministrazione comunale.

Recupero dell’evasione. Proseguirà, anche nel 2019, l’attività di lotta all’evasione fiscale. A tal proposito, già nel 2018, il Comune ha disposto il potenziamento dell’ufficio Tributi con l’inserimento di una nuova unità di personale. L’attività svolta ha permesso il recupero di 50mila euro di imposte non versate. Esenzioni e agevolazioni. Il Comune, in un’ottica di equità sociale e di sostegno alle fasce più deboli, ha stanziato un fondo di 18mila euro per aiutare le famiglie in condizione di bisogno a far fronte al pagamento della Tari (tassa sui rifiuti). Riconfermato anche il progetto ‘Diamoci una mano’ (sconti per mensa scolastica, trasporto, centri estivi, etc.) Contributi per le imprese. L’amministrazione comunale metterà a disposizione degli esercenti (bar, ristoranti, etc.) 7.500 euro a fondo perduto per la realizzazione o l’adeguamento di dehors in base alle tipologie e ai materiali indicati dal regolamento comunale. In accordo con le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato si sperimenterà un regolamento per ridurre i costi di avvio alle aziende di nuova costituzione. Sostegno all’associazionismo. Incrementati i fondi a sostegno delle associazioni locali per le attività da loro assicurate quali eventi, sostegno alle fragilità, giovani, sport e anziani. Contributi sono previsti su base progettuale al fine di sostenere particolari emergenze nel mondo dei giovani, della scuola, cultura, terza età. Il 2019 vedrà forti investimenti in cultura, da un lato per migliorare gli spazi pubblici utilizzati, dall’altro per potenziare le proposte culturali e sociali già in essere e per confermare attività sperimentate nel corso del 2018 quali il percorso teatrale Blu Morciano (Teatro adulti) e il Nido di Formica (Teatro giovani). 

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento