Addio Lucio Dalla, "ha cantato il mare di Rimini"

Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, traccia un ricordo particolare di Lucio Dalla, morto giovedì all'età di 69 anni. "Mi sembra ieri quando nel giardino del Grand Hotel l'ho conosciuto e condiviso"

Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi,  traccia un ricordo particolare di Lucio Dalla, morto giovedì all'età di 69 anni. “Mi sembra ieri quando nel giardino del Grand Hotel l’ho conosciuto e condiviso, in quel clima di trascinante energia con cui sapeva coinvolgerti, risate e discussioni sulla forza di questa terra a cui Lucio Dalla è sempre stato profondamente legato da un amore profondo e senza fine”, ha affermato il primo cittadino.



“Una visione e un amore per una terra che, così come hanno saputo immaginare e raccontare autori dallo straordinario talento come Pier Vittorio Tondelli, da Bologna lungo la via Emilia, in un insieme di luoghi, storie, odori, sapori, arriva verso il mare – ha aggiunto -. Il suo mare. Il mare che ha vissuto sulle sue barche ormeggiate sui moli di Rimini, il mare che ha cantato con trascinante poesia nelle sue canzoni più belle”.

“E’ ancora difficile crederci che non ci sia più, così come quando viene a meno un amico a cui per un periodo della vita sei stato legato. Ciao Lucio, ci mancherai”, ha concluso Gnassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento