Naufragio della "Costa Concordia", tra i dispersi due riminesi

Ci sono anche due romagnoli tra i dispersi del naufragio della "Costa Concordia", la nave crociera che ci è incagliata venerdì sera all'isola del Giglio

Un particolare della crociera danneggiata (credit TM News/Infophoto)

Ci sono anche due romagnoli tra i dispersi del naufragio della “Costa Concordia”, la nave crociera che ci è incagliata venerdì sera all’isola del Giglio. Si tratta di un William Arlotti, 36 anni, e della figlia di 5, Daiana, residenti a Villa Verucchio. Con loro c’era anche una ragazza, Michela Maroncelli, che è riuscita a mettersi in contatto con i familiari. Durante l’evacuazione, la giovane donna sarebbe stata separata dal compagno e dalla bambina al momento di salire sulle scialuppe.

La madre e la cugina dell'uomo sono sul luogo del naufragio, in contatto con le autorità e la Costa Crociere. A quanto si è preso non è facile individuare dove potessero trovarsi il riminese e la figlia al momento dell'incidente. Ma non è escluso che nel caos dell'evacuazione possano essere finiti nella parte dello scafo attualmente maggiormente inclinata. Michela è tornata a casa domenica mattina. A prenderla è andata  suo padre, Agostino, consigliere comunale della Lista Civica a Villa Verucchio.

Cinque, due turisti francesi, Francis Serve e Jean-Pierre Micheaud, e un marinaio peruviano, Thomas Alberto Costiglia, e due anziani da identificare, sono i morti finora accertati. All'appello mancherebbero 9 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio. La Procura di Grosseto ha confermato le accuse di omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono della nave per il comandante Francesco Schettino, che rischia fino a 15 anni. Per gli sviluppi dell'inchiesta sono attesi le tracce dalla "scatola nera" della nave, già rinvenuta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento