La 'Nove bar' ha fatto il pienone. Pioggia di lamentele

La quarta edizione della “Nove bar” di Rimini ha fatto il pienone. Quasi duemila persone hanno inforcato la bicicletta per partecipare alla manifestazione non autorizzata dal Comune

La quarta edizione della “Nove bar” di Rimini ha fatto il pienone. Quasi duemila persone hanno inforcato la bicicletta per partecipare alla manifestazione non autorizzata dal Comune. La bolgia non si è fermata nonostante le parecchie lamentele dei cittadini. Bicchiere e bottiglie in mano, la “carovana” dei “gialli” ha scorrazzato per le vie del centro storico e sul lungomare di Rimini, accompagnati da musica da discoteca, con impianto stereo montato su un furgone.

ATTI VANDALICI - Lo sciame di biciclette ha inevitabilmente causato problemi alla circolazione stradale. E non sono mancati gli atti vandalici. Calpestate diverse aiuole, mentre c'è chi si è divertito a staccare i cartelli stradali. I più esagitati hanno anche trasformato le strade in un orinatoio a cielo aperto. La fine di ogni tappa era annunciata con dei fuochi artificiali. Tra un eccesso e l'altro c'è stato spazio anche per la fantasia, con “risciò” trasformati in carri armati carichi di damigiane.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

  • Caldo in auto: ecco come viaggiare freschi

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Smontano la cassaforte nella stanza dell'hotel e fuggono con 40mila euro di gioielli

Torna su
RiminiToday è in caricamento