La 'Nove bar' ha fatto il pienone. Pioggia di lamentele

La quarta edizione della “Nove bar” di Rimini ha fatto il pienone. Quasi duemila persone hanno inforcato la bicicletta per partecipare alla manifestazione non autorizzata dal Comune

La quarta edizione della “Nove bar” di Rimini ha fatto il pienone. Quasi duemila persone hanno inforcato la bicicletta per partecipare alla manifestazione non autorizzata dal Comune. La bolgia non si è fermata nonostante le parecchie lamentele dei cittadini. Bicchiere e bottiglie in mano, la “carovana” dei “gialli” ha scorrazzato per le vie del centro storico e sul lungomare di Rimini, accompagnati da musica da discoteca, con impianto stereo montato su un furgone.

ATTI VANDALICI - Lo sciame di biciclette ha inevitabilmente causato problemi alla circolazione stradale. E non sono mancati gli atti vandalici. Calpestate diverse aiuole, mentre c'è chi si è divertito a staccare i cartelli stradali. I più esagitati hanno anche trasformato le strade in un orinatoio a cielo aperto. La fine di ogni tappa era annunciata con dei fuochi artificiali. Tra un eccesso e l'altro c'è stato spazio anche per la fantasia, con “risciò” trasformati in carri armati carichi di damigiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento