Varata la nuova giunta Gnassi: ecco gli assessori. La novità è il "New Dil"

E' stata ufficializzata dal sindaco Andrea Gnassi la nuova giunta per il secondo mandato amministrativo. La giunta sarà composta da 8 assessori, 4 donne e 4 uomini

E' stata ufficializzata dal sindaco Andrea Gnassi la nuova giunta per il secondo mandato amministrativo. La giunta sarà composta da 8 assessori, 4 donne e 4 uomini. Rispetto alla giunta precedente sono quattro le riconferme, quindi una giunta che “mixa” novità e continuità. Eccoli i nuovi assessori: 

Gloria Lisi: vicesindaco con deleghe ai servizi sociali, sanità, personale, politiche di genere
Gian Luca Brasini: bilancio, patrimonio, sport, fundraising
Roberta Frisoni: mobilità, programmazione del territorio, demanio
Anna Montini: ambiente, blue economy, sviluppo sostenibile, start up, identità dei luoghi, protezione civile
Mattia Morolli: scuola, formazione, lavoro, rapporti con il territorio, rapporti con il consiglio comunale, giovani
Massimo Pulini: arti
Eugenia Rossi di Schio: innovazione tecnologica e digitale, ricerca e sviluppo, servizi civici
Jamil Sadegholvaad: sicurezza e legalità, lavori pubblici, attività economiche.

Il sindaco mantiene per sé le deleghe a turismo e internazionalizzazione, Europa, università, piano strategico. Le riconferme, quindi, riguardano Lisi, Brasini, Sadegholvaad e Pulini.

Il numero quattro è la chiave della nuova giunta comunale di Rimini. Il sindaco Andrea Gnassi venerdi ha presentato in Comune i "magnifici otto" che lo affiancheranno nel suo secondo mandato. "Non credo nella numerologia, ma uso un gioco enigmistico per introdurre gli assessori - afferma il primo cittadino - il numero quattro qui ha un ruolo fondamentale, ci sono quattro conferme e quattro nuovi nomi. Il quattro è il numero che rappresenta solidità e concretezza. E questa giunta la descrivo con quattro parole fondamentali: innovazione, curiosità, concretezza e combattimento. Il combattimento è la sfida che la città ha davanti".

Gnassi ricorda le elezioni del 5 giugno, quando "i cittadini hanno chiesto di non interrompere il cambiamento, ma di portarlo a termine con forza". E il messaggio, sottolinea, arriva proprio dai cittadini, che vogliono "una Rimini riconoscibile, dalla forte identità, orientata a una città moderna che interpreta il cambiamento e non lo subisce". Novità di questo nuovo corso sarà la costruzione di solide relazioni con esperti in differenti settori. Nasce infatti il "New Dil - New Digital Innovation Lab": al via ai rapporti con personalità importanti del mondo dell'impresa, università e ricerca. "Ci saranno otto o nove professionisti disponibilo ad affiancare la giunta per portare avanti e creare progetti innovativi per il futuro", pensando al lavoro, alla cultura, ai giovani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito al volto della città Gnassi afferma che l'impegno è a tutto tondo per la riqualificazione del lungomare, "nessuna colata di condomini, ma soluzioni che incontrano lo stile di vita e il benessere", e poi lavori anche per la riqualificazione del waterfront di Torre Pedrera, per arrivare all'autunno con la chiusura dei cantieri di "Fila dritto", Fulgor e scuole. In estate, invece, si avviano i cantieri al ponte di Tiberio e in piazza Malatesta. Non manca il riferimento ai grandi temi della povertà e del problema abitatativo, ma Gnassi evidenzia che con la curiosità, "immaginando nuovi lavori e creando le condizioni per non subire il cambiamento si combatte la povertà". Nei prossimi giorni verrà deciso il presidente del Consiglio Comunale e sarà presentato il New Dil, sarà quindi svelata l'altra squadra pronta a dare una marcia in più a Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Riccione non si ferma e pensa alla nuova stagione turistica

Torna su
RiminiToday è in caricamento