Lavora sul tetto di una casa e urta i cavi elettrici, operaio rimane folgorato

Colpito dalla scarica elettrica, l'addetto è precipitato a terra dove è stato soccorso dal personale del 118

Grave infortunio sul lavoro, nel pomeriggio di mercoledì, a Sant'Antimo di San Leo con un uomo rimasto folgorato da una scarica elettrica. L'incidente è avvenuto verso le 16 quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria intervenuti sul posto, l'operaio 50enne di una ditta di Novafeltria è salito su un carrello elevatore eseguire alcuni lavori sul tetto di una casa. Secondo le prime ricostruzioni, col cestello avrebbe urtato i cavi elettrici che corrono sopra l'abitazione e, dopo essere rimasto folgorato, è precipitato a terra facendo un volo di diversi metri. Sul posto sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, coi sanitari che hanno stabilizzato l'uomo per poi trasportarlo col codice di massima gravità all'Infermi di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento