Operazione antiabusivismo, il nucleo interforze arresta un venditore e recupera la merce

Una vera e propria montagna di occhiali da sole e borse con le griffe contraffatte. I controlli sono stati eseguiti sulla spiaggia di Rimini tra i Bagni 128 e 137

Pattuglione interforze, nella mattinata di giovedì, per contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale sulla spiaggia di Rimini. Gli agenti di polizia di Stato e Municipale sono intervenuti sulla battigia del Bagno 128 dopo che era stato segnalato un folto gruppo di vu cumprà, intenti ad allestire le proprie bancarelle per vendere ai turisti la merce contraffatta. Alla vista delle divise, tuttavia, gli stranieri hanno raccolto in fretta e furia la loro mercanzia per poi darsi alla fuga. Gli agenti si sono quindi spostati al Bagno 137, dove era stato segnalato lo stesso problema, riuscendo a bloccare un senegalese 37enne, irregolare in Italia, con in spalla il suo sacco pieno di borse taroccate. L'extracomunitario, nel tentativo di salvare la propria merce, ha reagito contro il personale della polizia con calci e pugni ma, gli agenti, sono riusciti a immobilizzarlo. L'uomo è stato quindi arrestato per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale oltre che denunciato per i reati di ricettazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e per inosservanza dell’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Durante l'attività è stato possibile recuperare una grossa quantità di merce contraffatta tra cui 600 occhiali da sole, oltre a borse e cinture, abbandonate di gran fretta dai venditori abusivi durante la fuga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento