Operazione "Luxury dog", l'Enpa si complimenta e punta il dito sul traffico di cuccioli

Il presidente nazionale Carla Rocchi: "Se cani, gatti e altri pet non fossero più fonte lucri i trafficanti non avrebbero più alcuna ragione per lucrare sulla pelle dei cuccioli"

"Ringrazio di cuore, a nome di tutta l’associazione, la Procura di Rimini, la Polizia di Stato, l’ufficio Polizia di frontiera di Rimini e le altre autorità coinvolte, per l’efficace attività investigativa che ha permesso di sgominare una banda di criminali dedica al traffico di cuccioli dalla Slovacchia - dichiara il presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi, commentando l’operazione denominata Luxury Dog. - Posso annunciare fin da ora che Enpa sarà parte civile nel processo contro questi criminali che hanno movimentato migliaia di animali, lucrando sulle loro vite. In caso di condanne, auspichiamo esse siano esemplari. Magistratura e forze di polizia stanno dando un contributo importante contro i trafficanti, tuttavia è necessario affrontare il problema alla radice. E’ necessario, cioè,  fermare le compravendite di animali, anche quelle ammesse dalla legge, prevedendo soltanto il sistema delle adozioni. Se cani, gatti e altri pet non fossero più fonte lucri i trafficanti non avrebbero più alcuna ragione per lucrare sulla pelle dei cuccioli: ciò che alimenta queste attività criminali è proprio la prospettiva di facili guadagni. Se si toglie il profitto, viene meno la loro stessa ragion di tali traffici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento