Rapinatrice violenta: "Ora che non c'è più Salvini noi zingari ve la faremo pagare"

Serata agitata davanti alla stazione ferroviaria con una nomade che ha cercato di rapinare dei clochard

Nella serata di martedì il personale della polizia di Stato è intervenuto nei giardini adiacenti la stazione ferroviaria dove, un uomo, era stato appena rapinato. Gli agenti, chiamati verso le 22.30 da dei passanti che parlavano di una rissa nei pressi del deposito delle biciclette, si sono trovati davanti un 43enne di Galatina, un 51enne sudamericano e una 42enne dell'est Europa che, feriti, inveivano contro una nomade 51enne già nota alle forze dell'ordine. Riportata la calma è emerso che i primi 3, poco prima, si erano appartati nel piazzale dello scalo ferroviario per consumare il pasto ricevuto dalla croce rossa e che, mentre stavano mangiando, è arrivata la nomade ad infastidirli.

 La 51enne, secondo il racconto degli sbandati, ha iniziato ad offendere la 42enne della Repubblica Slovacca e il 51enne sudamericano, suo compagno, ne ha preso le difese. Per evitare guai peggiori, i clochard si sono allontanati ma è stato a questo punto che la nomade si è trasformata in una furia afferrando la straniera per i capelli e, nel tentativo di rubarle il cellulare, l'ha scaraventata a terra. Non contente se l'è presa anche col 51enne tanto che, con un calcio sulla schiena, lo ha fatto finire a sua volta a terra e, dopo essergli saltato addosso, gli ha strappato tre collane che aveva al collo per poi fuggire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato a questo punto che, il 43enne di Galatina, ha chiesto aiuto alla polizia di Stato con la Volante che è arrivata sul posto. La nomade è stata subito individuata e bloccata ma, anche alla presenza degli agenti, ha continuato ad inveire contro i tre cercando più volte di aggredirli. Un comportamento violento che si è riversato anche sui poliziotti tanto da urlare "Adesso che Salvini non c'è più, noi zingari ve la facciamo pagare". Ammanettata non senza difficoltà, la 51enne è stata quindi portata in Questura dove è stata arrestata per per rapina, resistenza, violenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale e, mercoledì mattina, è stata processata per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

Torna su
RiminiToday è in caricamento