E' morto Oronzo Zilli, vicepresidente del Consiglio comunale

E' morto lunedì mattina Oronzo Zilli, vicepresidente del Consiglio comunale di Rimini, politico del Pdl. Commercialista, era originario di San Cesario di Lecce e martedì avrebbe compiuto 72 anni

E' morto lunedì mattina all'ospedale “Infermi” Oronzo Zilli, vicepresidente del Consiglio comunale di Rimini, politico del Pdl. Commercialista, era originario di San Cesario di Lecce e martedì avrebbe compiuto 72 anni. Zilli ha accusato un improvviso malore domenica. Ricoverato d'urgenza al nosocomio riminese, fin da subito le condizioni di Zilli sono apparse critiche. L'encefalogramma piatto ha tolto ogni speranza. Dopo alcune ore il suo cuore è cessato di battere.

Il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, il Presidente del Consiglio comunale Donatella Turci, l’intera Giunta comunale, si associano al dolore per la scomparsa del Vicepresidente del Consiglio Oronzo Zilli. “Ci mancherà – ha detto il Sindaco Andrea Gnassi – ci mancherà la sua passione per il bene della città d’adozione, il suo senso arguto anche nella polemica politica, il suo senso delle Istituzioni e dello Stato, l’amore per il suo Paese. Con Oronzo Zilli se ne va un uomo politico di razza, un protagonista della vita politica e civile della città, uomo delle istituzioni prima che della propria parte politica.

Oronzo – ha proseguito il Sindaco - era una persona delle Istituzioni, con un forte senso dello Stato. Un valore raro in un momento in cui la forza delle Istituzioni è stata svilita da una politica distante e che siamo chiamati a recuperare. Ci mancherà il suo contributo in questa fase in cui il Paese e le tutte le sue Istituzioni – da quelle centrali a quelle locali – devono ritrovare la forza per mettere al centro gli interessi degli italiani e delle famiglie. Anche da punti di vista diversi avremmo avuto bisogno nella vita del Consiglio comunale del suo contributo per trovare equilibrio e sintesi. Alla famiglia, ai figli il mio cordoglio sincero e quello di tutta la Giunta comunale.”

Oronzo Zilli entrò per la prima volta in Consiglio comunale nel 1975, eletto nella lista del Movimento sociale italiano – Destra nazionale. Sempre nelle liste del Msi fu eletto nuovamente consigliere comunale nelle amministrative del 1990. Confermato nel 1995, dove fu anche candidato per Alleanza nazionale nel primo turno per l’elezione diretta del Sindaco, e nelle elezioni successive del 1999, 2001, 2006, fino a oggi con l’elezione nelle liste del Popolo della Libertà alle ultime amministrative del maggio scorso. Dal 2009 al 2011 è stato anche Consigliere provinciale.

Nella sua lunga militanza sui banchi Consiglio, Zilli ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali nelle Commissioni consiliari permanenti, dove è stato presidente della I Commissione “Affari generali”, fino all’elezione alla carica di Vicepresidente del nuovo Consiglio comunale avvenuta  il 20 giugno scorso. Celebri molte delle sue battaglie consigliari (dall’Iva sulla Tia allo Stadio, solo per citare le ultime), ma soprattutto l’impegno che lo ha visto protagonista nella revisione dello Statuto del Comune di Rimini, il “suo” Statuto come amava dire con orgoglio.

Alla notizia dell’aggravamento delle condizioni del consigliere Zilli, il Sindaco Andrea Gnassi e il Presidente del Consiglio Donatella Turci, si erano recati nella mattinata direttamente all’ospedale per manifestare direttamente ai famigliari la vicinanza dell’Amministrazione comunale. “Con Oronzo Zilli – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Donatella Turci – se ne va prima che un collega una grande persona, che nel suo ruolo di Vicepresidente del Consiglio ho avuto modo di apprezzare in questi primi mesi di legislatura per intelligenza e spirito di collaborazione. Un uomo e una figura carismatica che lascia in tutti noi un grande vuoto.”

La Camera ardente sarà allestita dalle ore 15 di martedì nella Sala del Consiglio comunale. Rimarrà aperta per l’ultimo saluto di cittadini e autorità fino alle ore 21 per essere riaperta alle ore 10 di mercoledì fino al momento del trasporto per i funerali.

Il Segretario provinciale Emma Petitti e il Partito Democratico di Rimini hanno espresso il più sentito cordoglio e vicinanza alla famiglia per l'improvvisa scomparsa del vicepresidente del Consiglio comunale Oronzo Zilli. “Nella sua lunga carriera politica, Oronzo Zilli si è sempre distinto per l'alto profilo che ha caratterizzato la sua opera e il suo impegno – dichiara Emma Petitti. Ha esercitato il proprio ruolo con serietà, correttezza e con grande rispetto per le istituzioni. Un politico di livello esemplare, con cui si poteva instaurare un rapporto umano e personale duraturo e profondo, fondato sul rispetto che Oronzo Zilli mostrava per le persone al di là delle singole appartenenze politiche e delle differenti visioni. Un avversario politico vero e leale, mai un nemico”.

“Mi rattrista molto la sua scomparsa, che conoscevo da moltissimi anni e del quale ho sempre apprezzato le capacità e il senso che aveva delle Istituzioni – ha esordito Roberto Piva, consigliere regionale del Pd e vicepresidente della commissione sanità -. Una perdita per tutta la nostra città di un uomo che non si è mai sottratto al confronto pubblico e che ha interpretato la politica in modo vero e sempre con grande consenso da parte dei cittadini riminesi. Un grande abbraccio per tutta la famiglia e un ricordo affettuoso per una grande persona”.

Il segretario della lista civica Rimini x Rimini, Arturo Pane, ha espresso "le più sentite condoglianze alla famiglia di Oronzo Zilli per l'improvvisa scomparsa del loro caro, memoria storica dell'amministrazione comunale riminese e uomo apprezzato da tutti, amici e colleghi anche del campo politico a lui avverso, non solo per le qualità umane sempre dimostrate, ma anche per la professionalità ed esperienza, politica e professionale che ne faceva un punto di riferimento a livello cittadino. Alla famiglia l'abbraccio affettuoso di noi tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vogliamo in questo momento di dolore essere vicini alla moglie, ai figli e a tutta la famiglia - è il cordoglio di Marino Bindi, Coordinatore Giovane Italia -. Senza mezzi termini, dobbiamo riconoscere il grande carattere e lo stile politico di altri tempi che ha sempre contraddistinto il Sig. Zilli e che lo terrà in vita nella mente di noi giovani che militiamo nel PDL; qualcuno potrà dire che certe volte era burbero, ma sempre un gran Signore".

E' un pezzo di storia della Destra riminese che se ne và - ha aggiunto Bindi - una Destra che negli anni ha sempre mostrato grande coerenza, intelligenza e lungimiranza. Ancora Condoglianze famiglia Zilli, e siate fieri di Oronzo che per il suo carattere di Saggio Combattente sarà sempre nella nostra mente e nei nostri ricordi".
 
"Ho conosciuto Oronzo Zilli molti anni fa, all'inizio della militanza di entrambi in consiglio comunale - ricorda Cesare Mangianti, presidente di ACER Rimini e già presidente del consiglio comunale per Rifondazione Comunista -. Era una persona estremamente competente e capace, e con alto senso istituzionale. Pur avendo posizioni politiche molto diverse, tra noi vi è sempre stata stima personale. Vorrei ricordare, in particolare, due circostanze: pur essendo un esponente della destra, ha sempre riconosciuto la festività del 25 aprile, festa della Liberazione; secondariamente, ai tempi della mia presidenza del Consiglio Comunale, pur anche esercitando, giustamente, critiche, ha sempre svolto interventi molto ricchi di contenuti importanti. Mi associo dunque al dolore della famiglia, cui porgo sentite ed autentiche condoglianze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

Torna su
RiminiToday è in caricamento