Pattuglione dei carabinieri, 1 arresto e denunce a raffica nel week end

Fine settimana inteso per i militari dell'Arma della Perla Verde, spacciatori e potenziali ladri nella rete

Fine settimana inteso per i carabinieri della Compagnia di Riccione che, nel corso del week end, hanno presidiato il territorio che inizia ad affollarsi di turisti. L'obiettivo è stato quello di contrastare i reati contro il patrimonio e contro la persona e, allo stesso tempo, reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il bilancio ha visto venire fermati 73 veicoli, identificate 96 persone di cui 10 denunciate a piede libero. Sebbene vi siano state alcune segnalazioni di assembramenti all’esterno di un paio di locali del centro, non sono state elevate sanzioni poiché all’arrivo delle pattuglie, i titolari degli esercizi avevano provveduto in autonomia a ripristinare le adeguate condizioni di sicurezza e distanziamento. Oltre a 4 automobilisti denunciati a piede libero per guida in stato di ebbrezza, ad essere deferiti all'autorità giudiziaria sono stati un riccionese 31enne, già noto alle forze dell'ordine, intercettato in viale Abruzzi in sella a una bici. Il ragazzo è stato fermato e trovato in possesso di un martello e vari grimaldelli. La stessa due ruote è risultata appena rubata e, per il giovane, è scattata la denuncia per furto aggravato e porto abusivo di arnesi atti allo scasso. Dovrà invece rispondere di spaccio di sostenza stupefacenti un marocchino 32enne, residente a Gemmano e già noto alle forze dell'ordine, pizzicato a Misano con 0,9 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Stesso reato per un 35enne dominicano e un marocchino 19enne. Il primo sorpreso al volante della propria vettura con 2,75 grammi di cocaina suddivisi in 5 dosi pronte per lo spaccio e, il secondo, femrato mentre si trovava in compagnia di altri ragazi con 12,2 grammi di hashish. E' stato invece segnalato alla Procura dei Minori di Bologna un 17enne brasiliano che, fermato per un controllo mentre si trovava in un capanello di giovani in piazzal Fleming, è stato pizzicato con un coltello serramanico da 15 centimetri che gli è valso la denuncia per porto abusivo di strumenti atti ad offendere. Stessa fine anche per un bolognese 48enne che, in macchina, aveva nascosto un manganello telescopico da 52 centimetri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso del week end, infine, i carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno eseguito un provvedimento di aggravamento della misura cautelare nei confronti di un albanese 26enne, già arrestato per spaccio lo scorso maggio, sottoposto ai domiciliari. Nonostante la restrizione, lo straniero ha più volte violato le prescrizioni facendo così scattare l'arresto e il trasferimento in una cella del carcere dei "Casetti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Medico ubriaco sul monopattino va a sbattere contro l'ambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento