Pestaggio in centro storico, dietro la scazzottata una ragazza

L'arrivo delle Volanti ha evitato il peggio con uno dei contendenti che è fuggito facendo perdere le proprie tracce

Momenti agitati nella prima serata di sabato quando, davanti a un locale nel cuore del centro storico di Rimini, due uomini hanno iniziato a picchiarsi selvaggiamente. La lite si è scatenata verso le 21.30 in via Sigismondo nei pressi del Lilliput Cafè quando, secondo le ricostruzioni, i contendenti si sono presi a pugni in mezzo alla gente che, spaventata, cercava di allontanarsi. Un vero e proprio finimondo che, data l'ora, rischiava di coinvolgere anche chi era estraneo alla scazzottata ed è stato dato l'allarme che ha fatto accorrere le Volanti della polizia di Stato. All'arrivo degli agenti, però, sul posto è stato trovato solo uno dei due contendenti, un napoletano, mentre l'altro, la presunta vittima riminese, era fuggito a gambe levate. Il personale della polizia di Stato ha cercato di ricostruire la vicenda e, dalle prime indiscrezioni, pare che dietro la furiosa lite ci siano motivi legati a una ragazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Emergenza coronavirus al Nord: il prefetto di Rimini convoca un vertice con i sindaci

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
RiminiToday è in caricamento